NON SOLO SPIAGGIA 14
Sabato 3 agosto, ore 18
Donatella Alfonso
Uccidete Guido Rossa. Vita e morte dell’uomo che si oppose alle BR e cambiò il futuro dell’Italia

Guido Rossa, operaio e sindacalista all’Italsider di Genova, viene assassinato il mattino del 24 gennaio 1979, mentre sta entrando in auto per recarsi a lavoro. Secondo la colonna genovese delle Brigate Rosse, la sua colpa è stata di aver denunciato, tre mesi prima della sua morte, un compagno di lavoro scoperto a diffondere in fabbrica volantini brigatisti. Da quel momento cominciano la solitudine di Guido e i troppi misteri.
Nonostante le pesanti condanne, Lorenzo Carpi, l’autista del gruppo, non è mai stato arrestato né rintracciato. Dov’è fuggito? E, soprattutto, è stato aiutato? Da chi?
Quella morte è uno spartiacque che segna il punto di rottura con il percorso delle Br: si rompe la zona grigia tra gli operai e l’area “silenziosa” che è finora rimasta a guardare gli attacchi ai simboli dell’industria e della politica, Aldo Moro incluso.
Il prossimo incontro si terrà sabato 10 agosto, ore 18: Enzo Barnabà, Il Passo della Morte. Storie e immagini di passaggio lungi la frontiera tra Italia e Francia. Durante le manifestazioni sarà visibile la mostra della pittrice russa Vera Bogush – Gli incontri, aperti a tutti, si terranno presso la sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso in via della Pace a Grimaldi Superiore.