“Si è chiuso a Savona il nostro tour del ponente. Questo weekend ho incontrato quasi 200 sindaci e abbiamo parlato di rifiuti, acque, sanità, infrastrutture, università. Amministrare vuol dire ascoltare i territori, condividere le proposte, affrontare i problemi ma soprattutto portare soluzioni e finanziamenti proprio come ha fatto Regione Liguria in questi giorni”. Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha chiuso a Savona il ciclo di incontri con gli amministratori locali del Ponente al centro del dibattito il tema della gestione dei fondi di Protezione e per la difesa del suolo in seguito alla mareggiata di fine ottobre, sul quale è stato fatto il punto con i comuni in vista della programmazione futura.

“Abbiamo a disposizione 300 milioni in tre anni – ha spiegato il presidente Toti – è un pacchetto che abbiamo cominciato a spendere quest’anno e continueremo a spendere, non solo per ristorare i danni che la mareggiata di ottobre 2018 ha causato a Comuni, privati e imprese, ma anche per aumentare la resilienza del territorio, cioè diminuire la vulnerabilità e ridurre il rischio di danni in futuro. Oltre a questo, i fondi serviranno per aiutare i comuni a fare progettazione proprio in vista della prevenzione. Abbiamo fatto e stiamo facendo un grande lavoro, con finanziamenti che consentono di costituire un impianto importante per la messa in sicurezza della nostra regione. Adesso però – conclude Toti – bisogna correre con la progettazione, e spendere bene i fondi a disposizione”