Una delegazione della Confesercenti di Imperia ha incontrato nei giorni scorsi il nuovo Presidente della Provincia di Imperia, Domenico Abbo.
“Le aziende del commercio e del turismo – dichiara Ino Bonello, Presidente Provinciale – sentono sempre più l’esigenza di avere un organo di coordinamento degli enti locali, in un momento di grave crisi economica e di aumento delle problematiche legate allo sviluppo economico dei nostri territori.
Da qui il desiderio di incontrare il Presidente , a cui oltre all’augurio di buon lavoro, abbiamo chiesto un forte impegno su diverse situazioni che coinvolgono direttamente la Provincia e su altre a cui auspichiamo un ruolo di coordinamento tra le diverse competenze “.
“Da Ventimiglia a Cervo – aggiunge Sergio Scibilia – segretario provinciale – il territorio deve essere piu’ coeso .
A partire dai trasporti, con la storica mancanza del tratto finale a ponente , del radoppio ferroviario; della crisi del trasporto bus di Riviera Trasporti; l’assenza di un collegamento diretto con l’aeroporto internazionale di Nizza , le difficoltà di raggiungere il cuneese .
Serve una promozione turistica piu coordinata con una programmazione sempre piu’ centrale , attraverso l’utilizzo della tassa di soggiorno ”
“La Confesercenti -conclude Bonello – è preoccupata altresi’ per la mancata soluzione della gestione del servizio idrico di tutta la Provincia, conseguenza del fallimento politico del progetto della società pubblica , che crea serie preoccupazioni tra i nostri operatori.
Abbiamo chiesto al Presidente Abbo di coinvolgere maggiormente le associazioni di categoria, dando anche piu informazioni sulle varie attività della Provincia , per esempio sui progetti transfrontalieri in essere.“
Un incontro positivo , a cui ci è stato assicurato, seguiranno altri momenti di confronto e di lavoro, pur nella difficoltà amministrativa e burocratica che la normativa nazionale ha assegnato all’Ente Provincia.