“Continua la spirale di eventi critici che riguarda il carcere di Sanremo,  grazie al Personale di Polizia Penitenziaria evitato il peggio, ma serve il coinvolgimento di tutte le Istituzioni e le specialità  presenti in Carcere per una miglior gestione dei ristretti”.

Nelle ultime 48 ore si sono verificati diversi  episodi  violenti presso la Casa di reclusione matuziana, un detenuto si è reso protagonista di  plurime condotte pericolose – fa sapere il Coordinamento FP CGIL Liguria della Penitenziaria – devastando letteralmente la propria camera, minacciando di morte il personale e per ultimo incendiando una cella. Solo grazie alla prontezza e al coraggio di tutto il personale di Polizia Penitenziaria impegnato in prima linea  nei vari turni di servizio, a cui va il nostro plauso, è stato possibile evitare il peggio, contenendo  una situazione potenzialmente esplosiva, riportando  l’ordine all’interno dell’Istituto, e ricorrendo addirittura all’uso degli estintori per evitare il propagarsi delle fiamme.

Il Coordinamento  FP CGIL auspica per il futuro che, alle prime avvisaglie di minacce al personale  o  di condotte violente, ( come peraltro previsto dalle vigenti disposizioni dipartimentali), i soggetti interessati vengano immediatamente allontanati, ed in via precauzionale adottate idonee misure per garantire la sicurezza di tutti.