A Dolceacqua sino al 18 Agosto sono in mostra quadri di Claude Monet da lui dipinti fra Dolceacqua, Bordighera e Roquebrune, Monaco.

Responsabilità sociale d’impresa o se preferite “give back”, cioè l’atto di restituire alla collettività, al territorio dove si fa impresa, parte di quanto si ottiene dalla stessa.
Con tale spirito la F.lli Razeto & Casareto, industria che produce maniglie e serrature in ambito nautico e navale, ha aderito al progetto promosso da Fulvio Gazzola, Sindaco del Comune di Dolceacqua, “Monet, l’emozione del ritorno” – mostra aperta dal 29 aprile al 18 Agosto 2019 – che vede l’esposizione di due opere di Claude Monet nei luoghi in cui sono stati da Lui dipinti nel 1884: Dolceacqua e Bordighera.

Un percorso culturale abbinato alla storia dei paesi di Dolceacqua e Bordighera, dove si potranno ammirare due opere dipinte dal padre dell’impressionismo, entrambe prestate dal Musée Marmottan di Parigi: Vallée de Sasso. Effet de soleil (“Valle di Sasso. Effetto di sole”) esposta a Bordighera e Le Château de Dolceacqua (“Il Castello di Dolceacqua”), esposto nel Castello Doria di Dolceaqua . Assieme a quest’ultima ci sarà anche Monaco, vu de Roquebrune (“Monaco, veduta di Roquebrune”), terzo importante dipinto esposto, prestato dalla collezione privata di S.A.S. il Principe Alberto di Monaco, che ha assicurato la sua presenza all’inaugurazione.

Questa maniglia Radici, è la prima di una linea che la F.lli Razeto & Casareto realizzerà appositamente nei prossimi mesi, pronta per il 2020, anno in cui si festeggerà il centenario dell’azienda sorese.