Si è svolto giovedì 11 luglio 2019, alle ore 18:30 il meetinginformativo inerente l’importante tematica di responsabilità sociale sulla non autosufficienza. L’Agenzia Generali di Imperia-Diano-Arma di Stefano Acquarone,  Paolo Riello, Giancarlo Vinai e Simone Sinagra con i loro Ispettori Sonia Carbone, Giacomo De Thomatis, Elisa Gatti, Marco Paludi, Danilo Pionetti, Giulia Quaranta Provenzano ad illustrare le possibili soluzioni preventive per tutelarsi a riguardo di quella che nel presente più che mai è un’impellente urgenza di correre per tempo ai ripari.

Si stima infatti come attualmente in Italia più di 3ml siano le persone non autosufficienti: un numero destinato a crescere rapidamente con l’incremento della vita media per cui nel 2050 gli over 80 saranno circa 8 mln ovvero 3,7 mln in più di oggi e i non autosufficienti saranno presumibilmente almeno 5ml.

Chi li curerà e quali gli oneri? Sono 8 mln i familiari che principalmente per motivi economici  si prendono cura dei propri cari non più autonomi e 1 mln le badanti, per 13 mld di euro annui di spesa da parte delle famiglie per l’assistenza a lungo termine con notevoli impatti sui bilanci e i risparmi.

Quanti i costi medi mensili? Una badante diurna percepisce da €983 a €1.386 + contributi, TFR, ferie, vitto e alloggio mentre una badante notturna da €1.131 a €1.397 (costo base); una struttura privata invece da €2.000 a oltre €4.000 più ulteriori spese ordinarie e straordinarie (medicine, visite specialistiche, fisioterapia etc). Es.: terapie riabilitative a domicilio Euro 720 al mese, medico generico a domicilio Euro150 a visita, infermiere a domicilio Euro 600 al mese.Per il tuo domani, pensa oggi!” l’unanime suggerimento dei consulenti, i quali hanno altresì spiegato come Lungavita Long Term Care sia la soluzione assicurativa di Generali Italia che offre, per tutta la vita, un’integrazione economica in caso di perdita dell’autosufficienza appunto. Un aiuto concreto per tutelare per sempre la propria autonomia dando valore allindipendenza, che un banale incidente o l’insorgere di una malattia come l’Alzheimer o il Parkinson purtroppo non di rado compromette.