Deborah Ballesio, uccisa a Savona dall’ex marito Domenico Massari, è stata raggiunta da sei colpi esplosi dalla pistola Smith & Wessson 357 Magnum dell’uomo. Uno l’ha colpita alla testa. Sono le conclusioni del medico legale Marco Canepa che ha eseguito oggi l’autopsia. La vittima dell’agguato ai bagni Aquario è stata colpita anche alla schiena e al torace. Tutti i colpi esplosi hanno raggiunto Deborah. Nella sparatoria sono rimaste ferite due donne ed una bambina.