Le aziende dei produttori della Lavanda della Riviera dei Fiori promuovono le distillazioni di lavanda nelle aie e nelle piazze del Territorio a scopo turistico.

Dopo le prime distillazioni in azienda, visto il periodo turistico favorevole le aziende dei produttori della Lavanda della Riviera dei Fiori iniziano le distillazioni a scopo promozionale con gli alambicchi storici e con quelli in rame di recente fabbricazione nelle aie, nelle piazze e nelle feste del Territorio della Lavanda della Riviera dei Fiori.

Sabato 13 luglio l’azienda agricola Serena di Borgomaro effettuerà una distillazione promozionale con merenda a base di prodotti alla lavanda officinalis Imperia dalle 15 alle 19 all’Agriturismo Cà Sottane di Borgomaro. Chi vuole potrà proseguire la serata con una cena a base di erbe aromatiche del territorio. Prossimo appuntamento alla Feste delle Erbe di Cosio d’Arroscia domenica 21 luglio. La distillazione della lavanda consiste nel far passare del vapore acqueo nel fiore per estrarre l’olio essenziale. La lavanda raccolta viene messa in un vaso separata con una griglia dall’acqua, il vapore acqueo salendo attraversa lo strato di fiori estraendo l’essenza del fiore. Il liquido (vapore acqueo – essenza) sale nella serpentina che viene raffreddata in modo che il vapore ritorni liquido. Questo liquido viene raccolto in un vaso fiorentino, chiamato “l’essencier”, dove si decanta naturalmente (l’essenza risale sulla superficie poiché è più leggera dell’acqua) quindi avremo la separazione dell’olio essenziale dall’acqua distillata chiamata “idrolato”.

Il Territorio “Lavanda della Riviera dei Fiori” é formato dai seguenti 32 Comuni:

Provincia di Savona : Albenga, Arnasco, Castelbianco, Cisano sul Neva, Garlenda, Nasino, Stellanello, Testico, Vendone, Villanova d’Albenga.

Provincia di Imperia: Airole, Armo, Borgomaro, Castel Vittorio, Cesio, Cosio di Arroscia, Dolceacqua, Dolcedo, Molini di Triora, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna , Pigna, Pornassio, Prelà, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Seborga, Vasia.

Provincia di Cuneo: Alto, Caprauna, Ormea.