Due ragazzini “annoiati” in un piccolo comune del Savonese erano soliti dar fuoco ad auto in disuso, mettendo in apprensione un intero paese per quei ripetuti incendi pericolosi, che hanno coinvolto per mesi numerosi veicoli. I due avevano incendiato prima mezzi parcheggiati in aree private, poi auto che dovevano essere rottamate. I due ragazzi, attivi nel sociale, sono stati scoperti dai Carabinieri di Cairo Montenotte (Savona) grazie ad immagini dei sistemi di sorveglianza ed alcune testimonianze.