Dalla prossima settimana i prodotti realizzati con i fiori della lavanda officinalis “Imperia” saranno presenti nel corner allestito nello shop del Floriseum – Museo del Fiore di Sanremo creato nel parco di Villa Ormond. Tra i vari prodotti a marchio Lavanda della Riviera dei Fiori si potranno trovare le gustose fettuccine artigianali Del Duca, realizzate con i fiori di lavanda officinalis “Imperia”

Il pastificio Pasta del Duca, azienda artigianale del Salento, è stato selezionato per la qualità delle fettuccine di semola grano duro realizzate con le migliori materie prime, dallo spessore sottilissimo, essiccate a telaio con la tecnica antica con la pasta distesa per avere una superficie, molto ruvida e un reticolo proteico più compatto possibile e non stressato, qualità che consentono alla Fettuccina Del Duca di cuocere mantenendo un dente ineguagliabile. Accanto alle fettuccine si potranno trovare i primi prodotti realizzati dal Biscottificio Gibelli, i biscotti sempre alla lavanda sia rundi (frollini) che i chifferi (pasta di mandorle).

L’Ordine Gastronomico della Lavanda della Riviera dei Fiori, con il suo presidente Dott. Massimiliano Parodi ha iniziato un  percorso di promozione di un altro prodotto le Arance Amare di Liguria lavorato dall’azienda del Territorio della Lavanda della Riviera dei Fiori la Marmellateria Omero di Ormea. Le marmellate di arance amare di Liguria che hanno trovato posto nel corner Lavanda Riviera dei Fiori al Floriseum è presentata in diverse varianti con la Lavanda Officinalis Imperia, con il peperoncino di Vivi Piccante di Coldirodi, con la carota, con lo zenzero ……e tanti altri abbinamenti da scoprire

La collaborazione con il Museo del Fiore di Sanremo che ospita al suo interno testimonianze della cultura florovivaistica sanremese è molto importante, sottolinea il presidente Dottor Parodi.

Il Floriseum – Museo del Fiore di Sanremo sorge nel parco di Villa Ormond, il più esteso e scenografico giardino pubblico cittadino. Il museo ha sede nel Villino Winter, edificio che una volta fungeva da foresteria della splendida villa antica situata in cima al parco, costruita nel 1895 dall’architetto Emile Reverdin per la facoltosa famiglia svizzera degli Ormond.
A seguito dei lavori della Villa – che andò a sostituire un preesistente edificio danneggiato in seguito al terremoto del 1887 – si provvide alla trasformazione del parco circostante, curata da vicino dalla signora Ormond, Marie Marguerite. Fu Marguerite, coadiuvata da illustri botanici dell’epoca, a imprimere al parco l’aspetto attuale, eliminando i terrazzamenti tradizionali e introducendo i viali, ma sopratutto suddividendo delle aree a stanze dedicate a singole specie, sopratutto esotiche.

“Lavanda della Riviera dei Fiori”, grazie all’impegno delle 32 Amministrazioni Comunali che hanno deliberato di disegnare il Territorio,  non è solo un marchio ma è l’opportunità di far crescere un Territorio con le sue bellezze e le sue potenzialità.

Il Territorio “Lavanda della Riviera dei Fiori” é formato dai seguenti  Comuni:

Provincia di Savona : Albenga, Arnasco, Castelbianco, Cisano sul Neva, Garlenda, Nasino,  Stellanello, Testico, Vendone, Villanova d’Albenga.

Provincia di Imperia: Airole, Armo, Borgomaro, Castel Vittorio, Cesio, Cosio di Arroscia, Dolceacqua, Dolcedo, Molini di Triora, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna , Pigna, Pornassio, Prelà, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Seborga, Vasia.

Provincia di Cuneo: Alto, Caprauna, Ormea.

Una proposta per preparare le fettuccine Del Duca alla lavanda officinalis “Imperia”

FETTUCCINE ALLA LAVANDA AL PESCE AZZURRO

INGREDIENTI per 4 persone:  320 gr. di fettuccine Del Duca alla lavanda officinalis “Imperia”,—250 gr. di pesce azzurro,  (sardine, triglie ed altro pesce da frittura, pescato del giorno.)—200 gr. di totanetti o calamaretti,– -1 manciata di muscoli per guarnizione,—1 spicchio d’aglio,—un ciuffo di prezzemolo,— olio extravergine d’olìva,—mezzo bicchiere di vino bianco.

PREPARAZIONE: pulire i pesci e togliere le lische alle sardine, triglie ed altri. Tagliate a striscioline i totanetti o i calamaretti. Preparate un trito di aglio e prezzemolo. Aprite i muscoli e tenete da parte, filtrando, il loro liquido. Mettete in padella i totanetti con un filo d’olio e fateli passare un attimo sfumando con il vino bianco, quindi aggiungete i pesci sfilettati e fate cuocere aggiungendo  a poco a poco l’acqua dei muscoli. Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con acqua salata e quando prende bollore buttatevi  le fettuccine. Scolate le fettuccine e saltatele in padella con il sugo. Servire guarnendo il piatto con i muscoli.

P.S.  Non abbiamo proposte le acciughe, nonostante sia il pesce azzurro più apprezzato, perché il loro gusto non lega con il profumo delle fettuccine alla lavanda. Abbiamo proposto le sardine il pesce da fritto misto perché comprende molte varietà e variano a secondo le stagioni, vedi  le triglie, soglioline ed altre che, una volta pulite e sfilettate, danno, oltre al profumo, un ottimo gusto di mare.

Cesare Bollani, Coordinatore Lavanda Riviera dei Fiori