Il 22 giugno 2016 a Imperia Manuel Crusco, 19enne imperiese, morì dopo essere andato a sbattere con la moto contro un camion della spazzatura che, dall’Aurelia, stava svoltando al bivio di Poggi. A 3 anni da quella tragedia c’è stata la condanna a un anno (pena sospesa) e la sospensione di 6 mesi della patente di Ferdinando Zoanelli, autista che guidava il mezzo della Teknoservice, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.