Con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni, anche da guerra, e di materiale esplodente, e di stupefacenti, la Polizia di Ventimiglia ha arrestato Sinio Lanteri, 24enne di Apricale, domiciliato a Isolabona. Aveva nascosto in un casone di campagna fucili, pistole, munizioni ed una spada giapponese da samurai. In casa aveva alcuni grammi di cocaina e hashish. Il fratello Manuel, 22 anni, è stato denunciato per coltivazione, produzione e detenzione di marijuana, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.