Ieri mattina la Volante della Polizia si è recata presso una cooperativa sociale a Imperia in seguito alla segnalazione della presenza di un ragazzo che aveva manifestato intenzioni suicide.
Sul posto i poliziotti hanno trovato un educatore della comunità che riferiva loro che un paziente quella mattina, dopo aver assunto alcolici, aveva iniziato ad agitarsi, dicendo di “volerla fare finita” per poi chiudersi a chiave nella sua stanza.
Il ragazzo stava seguendo presso la comunità un percorso riabilitativo in accordo con il Sert di Imperia.
Data la delicatezza della situazione sul posto è giunto anche il Dirigente dell’Ufficio Volanti, Jacopo Gusmaroli, ed insieme agli agenti presenti ha avvicinato con estrema premura il ragazzo in difficoltà.
Il giovane poco a poco si è tranquillizzato e, seppur ancora in stato di ubriachezza, si è mostrato collaborativo e disposto a parlare con gli operatori.
Dopo un lungo dialogo con i poliziotti e il personale del 118 che nel frattempo si era portato sul posto, si è riusciti a convincere il ragazzo a farsi accompagnare in ospedale per un controllo specialistico.
La vicenda si è chiusa in maniera positiva: i poliziotti intervenuti sono riusciti a creare un clima sereno e di fiducia e, al momento di lasciare la comunità per recarsi in ospedale, il ragazzo ha chiesto di poter andare con loro sulla Volante invece che con l’ambulanza.