Dal 30 giugno al 7 luglio si rinnova l’appuntamento con la Festa Patronale della Parrocchia di San Siro.
Ormai da alcuni anni la Concattedrale della città di Sanremo, in collaborazione e con il patrocinio del Comune, organizza i festeggiamenti con alcune attenzioni specifiche: apertura alla cittadinanza e alle sue varie realtà, attenzione alla cultura e ai valori universali, dimensione pubblica dei tanti momenti, coinvolgimento dei turisti.
Il tema che farà da sfondo alla Festa 2019 è “TU SEI BELLEZZA”. Perché ci viene spontaneo raccogliere sulla spiaggia del mare le conchiglie e i sassolini più belli? Perché rimaniamo incantati davanti a un volto umano o a un dipinto, o avvertiamo un’inesprimibile dolcezza interiore ascoltando musica, o ci soffermiamo con gli occhi spalancati a contemplare un tramonto? Perché tutti ricerchiamo quella rivelazione che definiamo bellezza.
Ricco e vario il programma delle iniziative. Si inizia con la Celebrazione Eucaristica d’apertura in Basilica, domenica 30 giugno alle 11.15.
Sempre domenica 30 giugno, la sera, ecco l’amatissima STRASANSIRO, una maratona non competitiva di circa 2 km che si snoda per le vie del centro aperta a tutte le età. Come lo scorso anno, si vuole davvero abbracciare la città aprendo la partecipazione all’esterno: ad altre comunità parrocchiali di Sanremo, alle comunità islamiche presenti sul territorio e alle altre realtà sociali e religiose. Una preziosa opportunità di aggregazione, conoscenza e fraternità tra le diverse realtà sociali e religiose della nostra città, seme tangibile di pace e segno di speranza. La partenza è fissata alle 20.30 da piazza San Siro, il ritiro dei pettorali dalle 19 sempre in piazza San Siro. E’ possibile iscriversi sino alle 20.
Lunedi 1 e martedi 2 luglio, nel teatro parrocchiale, mostra fotografica sul tema della “Bellezza del Creato” realizzata da Unique Photography. Sarà anche possibile visionare e votare le oltre 170 fotografie del concorso amatoriale parrocchiale indetto nei mesi scorsi sullo stesso tema. Il concorso parrocchiale avrà anche un giudizio critico da una giuria tecnica costituita da Lucia Terramoccia blogger e scrittrice, Simone Bonfiglio fotografo e Fulvio Bruno grafico e fotografo. Gli orari di apertura al pubblico, con ingresso libero, sono lunedì ore 17-22, martedì ore 10-13 e 17-22.
Mercoledi 3 luglio, dalle ore 20.45, in piazza San Siro, serata formativa, aperta alla cittadinanza con la presenza straordinaria di Padre Ermes Ronchi, presbitero, scrittore, poeta e teologo che guiderà le meditazioni sulla “Bellezza”. Con Padre Ronchi, noto anche per aver presieduto gli esercizi spirituali di Papa Francesco, ci saranno numerosi artisti locali: il Teatro dell’Albero di San Lorenzo al Mare, il Coro Troubar Clair di Vallecrosia, il Coro San Germano di San Siro e il violoncellista Enrico Di Crosta che da anni collabora con il Teatro alla Scala di Milano. Giovedi 4 luglio, l’apertura straordinaria della Basilica permetterà a residenti e turisti di scoprire le bellezze della Concattedrale grazie ad una visita guidata storico-artistica in programma alle 17 e alle 21, sempre con ingresso libero.
Venerdi 5 e sabato 6 luglio l’attesissima SAGRA nella splendida cornice di piazza San Siro: primi piatti, rostelle, salsiccia, frittura di totani e molto altro. L’animazione e la serata danzante sono a cura dell’orchestra Fantasia, mentre il servizio ai tavoli – caso unico nelle sagre – è garantito da oltre 80 volontari di tutte le età della Parrocchia. L’apertura delle casse sarà alle ore 19.30. La Sagra di San Siro ha ottenuto dalla Regione Liguria il marchio di ECOFESTA in quanto l’organizzazione avrà a cuore alcuni criteri per la salvaguardia dell’ambiente: raccolta differenziata, smaltimenti degli oli esausti, utilizzo di sole stoviglie bio e compostabili.
I festeggiamenti si chiuderanno venerdì 7 luglio alle 20.45 con la solenne Concelebrazione Eucaristica in piazza San Siro presieduta da S.E. Mons. Antonio Suetta, vescovo diocesano e concelebrata dai sacerdoti della città. Il 7 luglio è la solennità liturgica del patrono Siro. Dopo la Celebrazione in piazza, si svolgeranno le premiazioni dei vari tornei, ci sarà la consegna della tradizionali “mescìe” a cura della “Famija Sanremasca” e l’accensione del cosìdetto “fughetto de san sci”.
Da segnalare il percorso spirituale nella settimana di festa: da lunedì 1 a venerdì 5 luglio nelle S. Messe feriali delle 18.15 verrà presentata una meditazione sul tema della Bellezza, approfondendo ogni giorno un aspetto diverso: la Bellezza nella comunità, nel creato, nella persona umana, nell’arte, nella musica e nella letteratura. Un pannello con ciascuno degli approfondimenti sulla Bellezza sarà presente sulle colonne della Basilica di San Siro.