Giornata chiave per la realizzazione della pista ciclo-pedonale di Imperia. Questa mattina è stato infatti pubblicato il bando di gara europea per un valore stimato di oltre 13 milioni e 700 mila euro, oltre IVA e spese tecniche. Il 6 settembre è il termine fissato per il ricevimento delle offerte, che saranno aperte il martedì successivo.

L’aggiudicazione avverrà non in base al prezzo offerto bensì alle proposte progettuali per l’attuazione delle migliorie previste dall’Amministrazione Comunale, frutto di un lungo lavoro di studio portato avanti in prima persona dal sindaco Claudio Scajola insieme ai tecnici.

Nel dettaglio, le principali novità riguardano la realizzazione di una passerella intorno alla Torre di Prarola, un ascensore tra la pista ciclabile e Viale Matteotti all’altezza del Palazzo Comunale e una passeggiata a sbalzo per i pedoni dalla Rabina alla Galeazza.

A differenza del progetto iniziale, la pista ciclo-pedonale correrà lungo la tratta ferroviaria dimessa da San Lorenzo al Mare fino alla galleria dell’Incompiuta.

Confermata la navetta ecologica che collegherà in quattro fermate l’ex stazione ferroviaria di Porto Maurizio a quella di Oneglia, con la possibilità che il percorso venga ulteriormente sviluppato fino alla Galeazza.

Per quanto riguarda le tempistiche, l’obiettivo prefissato è di arrivare all’aggiudicazione definitiva e alla successiva apertura del cantiere a gennaio 2020. La durata dell’appalto è fissata in 455 giorni, grazie alla previsione del doppio turno di lavoro che permetterà di accorciare di molto i tempi di realizzazione, con la nuova pista che potrebbe così aprire al pubblico già nella primavera 2021.

“La pubblicazione del bando è la fine di un lavoro lungo un anno, durante il quale abbiamo predisposto il progetto esecutivo, arricchendolo di molte migliorie che renderanno la pista più attrattiva per i turisti e più funzionale per i cittadini”, sottolinea il sindaco Claudio Scajola.

“In questo anno abbiamo dovuto anche lottare per riottenere le risorse che il Governo aveva sospeso. Grazie all’azione portata avanti insieme a tanti sindaci di tutta Italia siamo riusciti a confermare il finanziamento per l’opera.

La qualità della vita degli imperiesi – prosegue il primo cittadino – sarà davvero migliorata. Alcune aree, penso ad esempio a Via Trento, saranno collegate al centro grazie ad alcuni passaggi che abbiamo studiato. Migliorerà la mobilità interna alla città, grazie soprattutto alla navetta che correrà parallelamente alla pista ciclabile. Avremo inoltre un’attrazione in più da offrire ai visitatori per far crescere così l’appeal turistico di Imperia”.