Nell’ambito del progetto Biodiv’ALP, nel pomeriggio di lunedì 1 luglio, al FLORISEUM di Villa Ormond (Sanremo) si terrà il terzo incontro tecnico dedicato a “Liste rosse, tassonomia, inventario e conservazione della flora e degli habitat”. Esperti d’Italia e Francia si confronteranno e faranno il punto sulle Liste rosse delle Flore dei rispettivi paesi, dedicate alle specie rare e minacciate, affrontando i problemi tassonomici e i criteri di selezione e ricercando soluzioni condivise.
Martedì 2 luglio sul Monte Bignone l’incontro proseguirà con esercitazioni in campo dedicate a un confronto tra i metodi di monitoraggio delle specie e degli habitat. L’area sommitale del Monte Bignone, che ricade in una Zona Speciale di Conservazione (ZSC) della rete europea Natura 2000, è stata scelta per approfondire le conoscenze ambientali anche in previsione di una sua riqualificazione e valorizzazione.
Biodiv’ALP è un progetto, coordinato dalla Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur, sulla biodiversità delle Alpi e mira a proteggere e valorizzare la biodiversità e gli ecosistemi alpini in Francia e in Italia attraverso una partnership e una rete transfrontaliera di spazi ecologicamente connessi. Mette insieme le cinque regioni (PACA, Auvergne Rhône Alpes, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta) del programma ALCOTRA e 22 beneficiari franco-italiani per un periodo di quattro anni. E’ finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per la costituzione di piani integrati tematici (PITEM) e si inserisce nell’obiettivo specifico 3.2 BIODIVERSITÀ: migliorare la gestione degli habitat e delle specie protette nell’area transfrontaliera.
L’incontro di Sanremo è organizzato dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure (ARPAL) e dal DISTAV (Università di Genova) con la collaborazione del Consorzio Forestale di Monte Bignone.