Sabato scorso gli investigatori della Polizia hanno proceduto, d’iniziativa, alla perquisizione, nel centro di Sanremo, dell’abitazione in cui viveva M.L., sanremese di 22 anni, incensurato.
Il giovane, colto di sorpresa, aveva nascosto, in vari stipiti della cucina, non solo stupefacenti (oltre mezz’etto di hashish ed alcuni grammi di marijuana) e materiali che ne facevano desumere la destinazione allo spaccio, ma anche una pistola cal. 7,65 con matricola abrasa. con caricatore inserito e rifornito di 7 proiettili, nonché due proiettili cal. 38 special e tre cartucce da caccia cal. 16. L’uomo è stato arrestato nella flagranza dei delitti di detenzione di arma clandestina, detenzione abusiva di munizioni, ricettazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto nel carcere di Imperia, in attesa dell’udienza di convalida, tenutasi stamani.
L’arresto è stato convalidato ed il G.I.P., pur evidenziando la sussistenza di gravissimi indizi di colpevolezza, considerata la giovane età e lo stato di incensuratezza dell’indagato, è stata applicata nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.
Gli investigatori dovranno ora concentrare le indagini sulla pistola sequestrata, per verificarne la provenienza ed anche, tramite gli accertamenti balistici, se sia già stata utilizzata in passato per commettere dei delitti.

Dall’inizio dell’anno, la Squadra Mobile ha recuperato numerose armi e munizioni, togliendole dalla circolazione. In particolare sono stati sequestrati: 4 pistole cal. 7.65, 1 pistola cal. 12, 1 pistola automatica cal. 45, 4 fucili da caccia, svariato munizionamento per oltre 220 colpi (22 proiettili cal. 7.65, 113 proiettili cal. 45, 84 proiettili cal. 22, 2 proiettili cal. 38 special, 4 pallottole da caccia cal. 12 e 3 pallottole da caccia cal. 16) ed arrestate 5 persone.