L’avvento della stagione estiva ed il conseguente afflusso dei turisti nella Riviera di Ponente richiama la necessità di una intensificazione dei servizi di controllo del territorio per garantire un adeguato livello di sicurezza per i cittadini consentendo loro di godere le vacanze in serenità.

Il Comando Compagnia Carabinieri di Sanremo ha implementato i servizi esterni sulla zona costiera, sia con pattuglie in divisa che in abiti civili, così da contrastare quei fenomeni delittuosi – di solito in aumento con l’arrivo dei turisti – quali i furti e lo spaccio di stupefacenti. Nella giornata di ieri, nel pattugliare il centro matuziano, gli investigatori della Sezione Operativa hanno arrestato in flagranza un 46enne sanremese che si aggirava per le vie del centro nonostante fosse ristretto in regime di detenzione domiciliare. L’uomo, come scusa, ha dichiarato di essere uscito per comprare le sigarette, non curante delle prescrizioni impostegli dal Giudice.

Nel pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Sanremo sono intervenuti nell’Oviesse in Corso Matteotti dove un algerino 40enne si era impossessato di svariati capi d’abbigliamento occultandoli nel proprio zaino dopo aver rimosso i dispositivi antitaccheggio. L’uomo è stato notato dall’addetto alla sicurezza che tramite 112 NUE ha avvisato i Carabinieri, tempestivamente intervenuti bloccando l’uomo. Entrambi gli arrestati, dopo una notte in camera di sicurezza saranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata odierna. L’intensificazione delle pattuglie impiegate nel controllo del territorio continuerà per tutta la stagione estiva, anche con il supporto delle C.I.O. (Compagnie di Intervento Operativo) presenti nel centro matuziono dagli inizi di giugno.