Più di 500 persone si sono ritrovate a Ceriana per la festa finale dei Campionati CSI di Calcio. Alla presenza del Sindaco di Ceriana Maurizio Caviglia, del vicesindaco Paolo Roverio e del Presidente del Comitato Provinciale di Imperia e Sanremo Roberto Cenzon si sono svolte le premiazioni delle squadre e degli atleti che hanno dato vita alla stagione sportiva 2018/2019. Entusiasmo nelle parole di Roberto Barla, coordinatore provinciale Calcio Csi: “tre anni fa abbiamo avviato un progetto con la speranza di far ripartire l’attività calcistica del CSI. Possiamo tranquillamente affermare di aver raggiunto un primo importante obiettivo e la giornata di oggi è un grande premio per il lavoro svolto da tutte le Società Sportive che hanno creduto nelle nostre idee, condividendo un meraviglioso percorso”. Per tutti una medaglia ricordo, premi speciali per gli arbitri e i giocatori e infine le tanto attese coppe che hanno suggellato le vittorie di Airole in Under 16, Soldano in under 14, CDM Futsal Genova in under 12, Caramagna in under 10 e Sanremo in junior Tim Cup. Se per Sanremo, come vincitrice della JuniorTim Cup, nel corso dell’annata la grande opportunità si era manifestata con un’incontro pregara disputato al Ferraris prima di Samp Genoa, per Airole, Caramagna, Soldano e Cdm Futsal si aprono ora le porte delle Finali Nazionali, dove parteciperanno in rappresentanza della Liguria. Roberto Cenzon: “portare 6 squadre alle finali nazionali in due soli anni di attività é uno straordinario successo sportivo, ma la cosa più grande è vedere tutti questi ragazzi giocare insieme ed in armonia, senza l’assillo del risultato a tutti i costi”.
“In questo contesto forse il premio più importante e significativo è la Coppa Disciplina che, curiosità, si fermerà proprio qui perché vinta da i Zuveni de Seriana che sono stati capaci di un cammino improntato sul Fairplay più assoluto (n.d.r. Nessun cartellino, nessuna sanzione disciplinare). Ora si parte per una nuova avventura e nella prossima stagione probabilmente andremo ad aggiungere ai campionati esistenti anche la categoria under 18. Nel frattempo, con un apposito corso, formeremo dei nuovi arbitri” chiude Roberto Barla.