L’avvento della stagione estiva ed il conseguente afflusso dei turisti nella Riviera di Ponente richiama la necessità di una intensificazione dei servizi di controllo del territorio al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza ai cittadini consentendo loro di godere le vacanze in serenità. In tale ottica, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Imperia ha richiesto ed ottenuto l’impiego di due Squadre della Compagnia d’Intervento Operativo del 6° Battaglione Toscana, assegnandole ai territori di Sanremo e Ventimiglia.
Nella giornata di ieri, nel centro matuziano, i miltari addestrati ed equipaggiati per le emergenze di carettere operativo, hanno tratto in arresto in flagranza – in due distinte situazioni – due cittadini stranieri, responsabili di evasione e spaccio di stupefacenti nonché lesioni a P.U. Nello specifico, la mattina, durante l’esecuzione di un posto di controllo lungo corso Imperatrice, i Carabinieri hanno fermato un 29enne tunisino a bordo del proprio scooter. Il giovane, da interrogazione delle Banchi Dati in uso alle Forze dell’Ordine, è risultato essere sottoposto agli arresti domiciliari a Sanremo e sprovvisto di autorizzazione per poter uscire di casa. Perquisito, è stato inoltre trovato in possesso di una dose da un grammo di hashish. Durante la serata, gli stessi militari hanno fermato per un controllo di polizia un 28enne marocchino all’imbocco del quartiere “Pigna”. Il giovane ha reagito andando in escandescenza e, davanti ai Carabinieri, ha ingerito un ovulo di cocaina per poi tentare la fuga, venendo tuttavia bloccato dopo una breve collutazione. Lo stupefacente è stato recuperato qualche ora dopo con l’ausilio del personale medico del Pronto Soccorso e posto sotto sequestro unitamente alla somma di 60 euro, provento dell’attività di spaccio. Entrambi gli arrestati, dopo una notte nelle celle di sicurezza del Comando di Villa Giulia, saranno giudicat con rito direttissimo. I Carabinieri continueranno ad intensificare i servizi di controllo del territorio anche nei prossimi giorni.