Ha riscosso enorme successo la prima parte dell’iniziativa “Sarò sempre Franco” in omaggio al poeta, commediografo e attore sanremasco Franco D’Imporzano, scomparso pochi mesi fa. L’incontro organizzato dalle associazioni a cui Franco aveva dato il suo prezioso contributo d’idee si è tenuto ieri, sabato 1° giugno, nel salone della Federazione Operaia. Hanno portato il saluto delle associazioni: il neo presidente della Federazione stessa, Claudio Vaniglia, il Presidente della Famija Sanremasca Leone Pippione, il Presidente del Circolo Ligustico Freddy Colt, l’Accademico della Pigna Elio Marchese, oltre al giornalista e storico Romano Lupi, direttore responsabile del “Mellophonium”, il cui 35° numero interamente dedicato a D’Imporzano è stato presentato nell’occasione. Molto applauditi dal pubblico che affollava la sala gli interventi poetici di Ninetto Silvano e Gianni Modena, tante volte compagni di Franco sulla scena e grandi amici nella vita. Era presente anche una rappresentanza della sezione sanremese dell’ANPI a cui Franco era iscritto. Molto apprezzata la conclusione in musica che ha visto la partecipazione dei “Nipoti d’Arte” con la voce dell’ex partigiano Stefanio Capponi, storico interprete della canzone folk sanremasca. Molte personalità del mondo della cultura e del sociale non hanno voluto far mancare la loro presenza a questo appuntamento. Dalle foto di Giorgio Amborno si evince l’intensità, la partecipazione e la commozione in alcuni momenti della serata.
L’omaggio all’artista proseguirà lunedì 3 alle ore 21 al Cinema Ariston Roof (gentilmente offerto dalla famiglia Vacchino) con uno spettacolo multimediale con immagini, filmati, testi poetici e teatrali di D’Imporzano, curato dalla Compagnia Stabile Città di Sanremo in collaborazione con il Fotoclub Riviera dei Fiori. La cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.