Stamani all’alba Domenico Zappia, 32enne di Bordighera, è stato travolto e ucciso da un treno regionale partito da Ventimiglia e diretto a Genova, in località Pennoni. Il macchinista ha visto l’uomo camminare sui binari con le spalle al treno ed ha azionato il freno, ma il convoglio viaggiava a 90 km all’ora e non ha potuto evitare l’impatto. L’uomo aveva trascorso la serata con amici, poi era tornato a casa per uscire nuovamente. Gli investigatori stanno cercando di capire se si sia trattato di suicidio o incidente.