Sulle elezioni amministrative a Sanremo ed elezioni europee

In occasione delle elezioni amministrative ed europee che si terranno a Sanremo, il movimento Lega Ligure fa affidamento sul senso di responsabilità’ dei cittadini per privilegiare movimenti realmente autonomisti, che conoscano il territorio e che siano realmente liberi e non eterodiretti, quali la Lega per Salvini Premier, responsabile di avere depotenziato la Sanità ligure, privilegiando la gestione privata e mettendola in mano a grandi gruppi della sanità convenzionati con la regione Lombardia. Dobbiamo ricordarci che tali gruppi politici stanno determinando solo perdite di servizi per i cittadini liguri, e dunque bisogna contrastare la loro azione ed i liguri devono prendere in mano il proprio futuro, SCEGLIENDO persone che non ne facciano parte. Pertanto, possiamo renderci conto che chi si presenta come autonomista è in realtà un aspirante dittatore, noi vogliamo essere padroni a casa nostra e non un protettorato di via Bellerio.

E’ importante far valere i nostri diritti. I tappetini rossi, che avrebbero dovuto implementare il turismo ligure, se li tengano a Milano, noi RIVENDICHIAMO I NOSTRI SERVIZI PUBBLICI, la Liguria non è’ un vassallo della Lombardia, come voluto dalla gestione Toti e dalla Lega per Salvini premier, con la nomina di assessori lombardi, importati credendo che noi in Liguria abbiamo ancora l’anello al naso, Rixi ha detto che non c’erano competenze nella nostra regione e, pertanto, ha collocato in gran parte dei lombardi nelle posizioni apicali della Regione, liberiamoci da questo giogo e privilegiamo la nostra libertà, basta già il vassallaggio a Roma, non ci serve anche il vassallaggio a via Bellerio.