PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2019-2024

per ENRICO IOCULANO SINDACO

 

 

INTRODUZIONE 

Ventimiglia è una città ricca di potenzialità e opportunità che in questi cinque anni abbiamo messo in movimento.

Abbiamo dato avvio ad un processo di sviluppo che la nostra città merita e attendeva da tempo. Sono tanti gli elementi su cui abbiamo puntato, lavorando sodo: il Porto, il progetto del Waterfront (la cornice a terra del porto), il Grimaldi Garden, il Parco Roja. Sono tutte grandi opere che – incastonate e messe in sinergia con il nostro tessuto commerciale, con il patrimonio culturale e artistico, con le nuove aree adibite a parcheggi, con i profondi rapporti stretti con Monaco e con gli altri comuni del territorio e con il cuneese – costituiscono le premesse per proseguire il lavoro di sviluppo e rilancio della nostra città.

Pensiamo in grande e con coraggio ai prossimi vent’anni con prospettive di occupazione e di miglioramento della qualità della vita per tutti i nostri cittadini, con un rilievo particolare per le nuove generazioni. È rivolgendoci soprattutto a loro, dimenticati dalle precedenti amministrazioni, che immaginiamo un futuro prospero, fatto di opportunità e certezze.

Ventimiglia è in movimento: facciamola correre!

 

 

Lo sviluppo economico è il frutto dell’azione combinata tra turismo, commercio e attività produttive.
Il Porto, con i suoi 170 posti barca, 35 negozi e oltre 500 posti auto ne è la base. Questi numeri importanti però risultano persino limitati se confrontati con ciò che può sprigionare dalla sinergia di Cala del Forte con i lavori accessori ad essa collegati: la riqualificazione della Marina San Giuseppe, di via Trossarelli, del Borgo e di Piazza Costituente, la realizzazione del parcheggio vicino alla RT e il collegamento del centro città, tramite ascensore, col centro storico.

A questo aggiungiamo il progetto, da poco approvato, del “Waterfront” che è di cornice al porto e completa la proposta ricettiva della nostra città con un’offerta di alta qualità.

Il progetto The Way di riqualificazione del centro è un altro grande passo per la nostra città: consiste nel miglioramento dell’arredo urbano e nel completamento dell’area pedonale di via Aprosio. Nasce nell’ottica di valorizzare il tessuto commerciale in relazione all’aumento e alla qualificazione della domanda che Ventimiglia sta vivendo. Il mercato coperto ne è un chiaro esempio: sempre più frequentato da cittadini e da avventori esterni, annoverando tra i clienti abituali chef internazionali.

Anche il Grimaldi Garden si inserisce in quegli investimenti di carattere internazionale che elevano, su un piano del tutto nuovo, l’immagine della città di Ventimiglia: con il nostro lavoro abbiamo fatto sì che il nostro territorio sia considerato sicuro e attraente per gli imprenditori. Nuovi investitori che puntano su Ventimiglia e in cambio ci restituiscono una serie di servizi di notevole importanza, come il rifacimento della sentieristica per il mare della collina di Grimaldi, nuovi parcheggi accanto ai meravigliosi Giardini Hanbury, una nuova scuola botanica internazionale.

Basti pensare che la presentazione al pubblico del Porto è avvenuta nel qualificato contesto dello Yacht Show di Monaco, davanti a una platea di broker e armatori di primo livello. Grazie a questi nuovi investimenti e grazie a questa nuova attrattiva Ventimiglia entra e rilancia a pieno titolo la sua immagine in campo internazionale sfruttando positivamente il suo ruolo di città di frontiera. L’indiscussa vocazione commerciale ventimigliese potrà finalmente contare su flussi rinnovati, grazie una nuova immagine di città competitiva, accogliente e moderna con servizi all’avanguardia.

Ventimiglia Alta sarà al centro dell’offerta turistica grazie all’avvio di nuove attività – disciplinate dal regolamento sulla qualità dei nuovi esercizi commerciali – alla promozione del patrimonio culturale (abbiamo aperto un punto informazione da 2 anni) e al collegamento con l’ascensore al capiente parcheggio del porto. Gli interventi di riqualificazione del centro storico riguarderanno le pavimentazioni, le canalizzazioni delle acque e l’illuminazione pubblica. Gli immobili pubblici ora in disuso rimarranno di proprietà pubblica e verranno dati in concessione con destinazione alberghiera con un vincolo occupazionale per i residenti.

Il Parco Roja è strategico per lo sviluppo di Ventimiglia. I 300mila metri quadri in piano collegati con autostrada e ferrovia lo rendono un’area unica. Diversi imprenditori, soprattutto di Monaco, hanno già manifestato il loro interesse per insediare fabbriche e attività legate alla logistica. Il primo obiettivo da raggiungere deve essere la sdemanializzazione o rimarrà per altri trent’anni in stato di abbandono. Il potenziale occupazionale del parco Roja interesserà tutto il comprensorio intemelio. Per questo motivo è necessario legare la programmazione formativa e scolastica alla strategia produttiva dell’area per dare vita ad un sistema produttivo integrato scuola/lavoro.

 

 

SOCIALE e SERVIZI ALLA PERSONA


Il sostegno alle persone è sempre stato un impegno cardine di questa amministrazione, che anno dopo anno ha implementato i fondi destinati ai servizi sociali.

Confidiamo nei progetti che abbiamo messo in campo per poter vedere ridotto il disagio sociale, mantenendo alta l’attenzione verso i soggetti fragili: per questa ragione svilupperemo i servizi attualmente presenti e gli strumenti per aiutare le persone e le famiglie in situazione di disagio sociale, economico o socio –sanitario:

·         contributi per l’affitto;

·         contributi per la spesa alimentare;

·      riduzioni per il pagamento della TARI ed esonero per over 65 anni con ISEE inferiore a 10.000€;

·      pagamento della mensa scolastica in base alle fasce ISEE ridefinite ed esonero per ISEE uguale a 0 o per famiglie numerose;

·         riduzione delle tariffe dello Scuolabus; 

·         riduzione dei buoni pasto per i Nidi d’infanzia.

 

I SOGGETTI PIÙ FRAGILI AL CENTRO
Cosa faremo per loro.

·         Centro Anziani: potenziamento dei servizi offerti dal centro situato al chiostro di Sant’Agostino, condivisione con i pensionati di un nuovo percorso di attività collettive;

·         Attività per anziani: nuove attività per l’invecchiamento attivo (sport, ballo, arte, musica);

·            Ricerca di uno spazio per un ulteriore centro anziani;

·     Servizio di prossimità: un servizio per gli anziani delle frazioni e dell’edilizia pubblica, per favorire loro l’accesso ai servizi socio-assistenziali presenti sul territorio, e per creare momenti di socializzazione vicino a casa;

·         Pasti a domicilio e/o Spesa a domicilio: pensato per i cittadini con più di 65 anni che vivono soli, parzialmente autosufficienti e senza parenti in grado di assisterli; vogliamo aiutare a mantenere la loro autonomia nella loro abitazione e nel loro ambiente di vita;

·     Assistenza domiciliare: incremento del servizio per il supporto delle famiglie nei propri bisogni essenziali, di cura e di assistenza; potenzieremo le azioni volte a coadiuvare i familiari che si prendono cura dei loro cari creando e mantenendo una rete di supporto alla persona e alla famiglia;

·       Assistente di quartiere o condominio: inserimento di una figura che aiuti le persone a gestire le incombenze quotidiane, come ad esempio fare la spesa, ritirare farmaci e referti medici, occuparsi di necessità dell’abitazione;

·     Agevolazioni per trascorrere un periodo di sollievo in una località climatica, mediante convenzioni con agenzie turistiche locali destinate a cittadini con età superiore ai 65 anni in condizioni di bisogno sociale e/o economico;

·         Percorsi di accompagnamento volti ad aiutare la persona con disabilità a trovare alternative possibili all’entrata in strutture di tipo ospedaliero nel momento del venir meno del sostegno familiare;

·        Una Rete per l’Alzheimer: promozione di interventi integrati in aiuto alle famiglie che si fanno carico dell’assistenza e cura delle persone con decadimento cognitivo (demenza, morbo di Alzheimer). Apertura di uno spazio d’incontro, confronto e condivisione (Alzheimer Caffè)

·         Emporio della Solidarietà: promozione e sostegno dell’attività a favore delle fasce più deboli;

·         Banca del Tempo: rete fra singoli individui e associazioni cittadine per promuovere scambi anche attraverso la formazione di Gruppi di Acquisto Solidale e focus sul consumo consapevole;

·         Implementazione dei progetti di attivazione ed inclusione sociale, con previsione anche di interventi di manutenzione, abbellimento e cura del verde di zone della città

·         Creazione della Casa del Volontariato;

·  Dopo aver creato lo sportello antiviolenza (rete ISV), intendiamo potenziare le attività di supporto legale e psicologico, e le attività di sensibilizzazione, come le panchine rosse;

·         Casa Sicura: progetto di ricerca di immobili per donne vittime di violenza che devono lasciare l’abitazione familiare;

·      Creazione di parcheggi rosa: stalli riservati a donne incinta o genitore solo con figli di età inferiore ai 2 anni;

·         Presidio sociosanitario: ruolo attivo del Comune, capofila del distretto, per il mantenimento e implementazione degli ambulatori presenti nel territorio cittadino e ricerca di nuovo spazi dedicati alla salute pubblica.

MINORI AL CENTRO
Cosa faremo per loro.

·         Realizzazione di uno SpazioDopoScuola,dedicato ai minori tra i 6 e i 14 anni, per il sostegno didattico e formativo, con proposte di attività ludico-creative, laboratori espressivi e  relazionali, contro la dispersione scolastica;

·         Creazione di un ulteriore luogo dedicato ai giovani nel centro urbano, che si va a sommare a quello del centro storico, per promuovere iniziative che vedono i ragazzi protagonisti nell’ideazione e nella realizzazione di attività;

·  Promozione di momenti aggregativi nei quartieri a rischio di emarginazione sociale, con la presenza di educatori;

·        Realizzazione di una Ludoteca accessibileanche a minori con difficoltà motorie, con giochi da tavolo e video giochi adatti alle loro esigenze;

·   Previsione di borse di studio a studenti delle scuole medie superiori che si distinguono in progetti di rilevanza sociale, in collaborazione con l’Emporio della Solidarietà o con le altre associazioni che operano nel volontariato;

·         Incentivazione alla lettura: non proponiamo buoni libri per la scuola poiché sono già previsti contributi statali per le scuole medie superiori e inferiori e c’è la gratuità per la scuola primaria, ma contributi per le biblioteche comunali.

FAMIGLIA AL CENTRO

In questi anni abbiamo lavorato con impegno per sostenere la continuità della rete dei servizi a sostegno della genitorialità: abbiamo pubblicato varie guide per illustrare tutti i servizi che il territorio offre.
Intendiamo:

·       Investire sull’infanzia e sulle famiglie con politiche integrate e di contrasto alla povertà educativa;

·         Offrire opportunità e servizi nel rispondere alle domande complesse delle famiglie;

·         Agevolazioni tariffarie sul servizio della mensa per famiglie con più figli;

·         Aumento della compartecipazione da parte del Comune nel pagamento della retta della Scuola Estiva;

·         Promuovere eventi di sensibilizzazione relativamente agli effetti provocati dalle malattie oncologiche sui nuclei familiari che devono affrontare la malattia di un loro parente: progetti specifici di supporto psicologico ai familiari, in modo particolare ai bambini e ragazzi.

POLITICHE ABITATIVE

Implementeremo la ricerca di soluzioni abitative a prezzi agevolati per i cittadini che non hanno i requisiti per accedere alle case di edilizia residenziale pubblica, anche tramite convenzioni con fondazioni.

 

SVILUPPO ECONOMICO 
LAVORO, COMMERCIO e FRONTALIERATO

 

PARCO ROJA

Il Parco Roja è strategico per lo sviluppo di Ventimiglia. I 300mila metri quadri in piano collegati con autostrada e ferrovia lo rendono un’area unica. Diversi imprenditori, soprattutto di Monaco, hanno già manifestato il loro interesse per insediare fabbriche e attività legate alla logistica. Il primo obiettivo da raggiungere deve essere la sdemanializzazione o rimarrà per altri trent’anni in stato di abbandono. Il potenziale occupazionale del parco Roja interesserà tutto il comprensorio intemelio. Per questo motivo è necessario legare la programmazione formativa e scolastica alla strategia produttiva dell’area per dare vita ad un sistema produttivo integrato scuola/lavoro.

Al Parco Roja vogliamo un’area servizi con aree verdi, impianti sportivi e parcheggio pubblico collegato con la città con sistema navette. Vogliamo rimodulare accordo di programma per aumentare della superficie produttiva rispetto a quella commerciale, operando un’attenta ponderazione sull’inserimento di nuove attività commerciali, in relazione alle esigenze del tessuto commerciale già esistente.

 

PORTO E SUE RICADUTE OCCUPAZIONALI ED ECONOMICHE

Nel 2014 abbiamo ereditato un cantiere in stato di abbandono, un ritardo netto dei lavori (completi al 30% ca.), abbondantemente fuori le previsioni del cronoprogramma, e una sfiducia complessiva da parte dei tanti cittadini, che avevano creduto/investito nel porto, sull’intera operazione. Con trasparenza e serietà abbiamo portato a conclusione un faticoso percorso, concernente la revisione totale del progetto, l’approvazione di due varianti urbanistiche, l’aumento degli oneri d’urbanizzazione a carico del privato (+1mln €) e il rilancio in campo internazionale dell’immagine di Ventimiglia. Il porto di oggi è il caposaldo dello sviluppo della nostra città: i suoi 170 posti barca, 35 negozi e oltre 500 posti auto ne sono la base. Questi numeri importanti però risultano persino limitati se confrontati con ciò che può sprigionare dalla sinergia di Cala del Forte con i lavori accessori ad essa collegati: la riqualificazione della Marina San Giuseppe, di via Trossarelli, del Borgo e di Piazza Costituente, la realizzazione del parcheggio vicino alla RT e il collegamento del centro città, tramite ascensore, col centro storico.

 

MERCATO DEL VENERDÌ

Abbiamo avviato un ridimensionamento dell’area mercatale, migliorandone la fruibilità e convertendo a parcheggio gratuito l’ex area Taverna. Metteremo in campo ulteriori azioni di miglioria del mercato con la realizzazione di nuovi posti auto e l’eliminazione dell’accesso carrabile alla Piazza della Libertà da via Veneto. Vogliamo recuperare la qualità che ha sempre contraddistinto questo appuntamento commerciale e ci impegniamo a farlo anche con maggiori controlli e attività di sensibilizzazione contro la contraffazione. 

Intendiamo promuovere il Mercato attraverso la creazione di un sito internet dedicato, collegato direttamente al sito turistico comunale (appena realizzato), che pubblicizzi le diverse attività.

 

 

SICUREZZA, VIDEOSORVEGLIANZA, POLIZIA LOCALE

Manteniamo ferma la richiesta al Ministero e alla Prefettura del mantenimento di un numero adeguato di donne e uomini delle Forze dell’Ordine a presidio del territorio e delle aree sensibili 

 

VIDEOSORVEGLIANZA

La collaborazione tra forze di polizia e Polizia Locale darà migliori frutti quando il Ministero dell’Interno riconoscerà la richiesta di dotare Ventimiglia di un sistema di videosorveglianza ad hoc. Infatti, già nel 2018 presso la sede comunale abbiamo definito assieme alle FFOO e un alto dirigente del Viminale, un progetto articolato di videosorveglianza di ultima generazione, poi depositato in Prefettura, inerente riconoscimento facciale e targhe, diffuso su tutti gli oltre 50kmq di territorio, e gli accessi da e per Ventimiglia con particolare attenzione ai valici verso Francia. Il progetto, oneroso visto l’importanza strategica della nostra città, è finanziabile dai fondi europei destinati alla sicurezza delle aree di frontiera.

Si proseguiranno ed aumenteranno nel frattempo gli investimenti nei sistemi di videosorveglianza per garantire la sicurezza dei cittadini nelle zone sensibili (parchi, giardini, piazze…) e per contrastare i diffusi fenomeni di abbandono indiscriminato di rifiuti ed inerti. 

 

POLIZIA LOCALE

Manterremo il trend di potenziamento del Corpo di Polizia Locale con assunzione di nuovi agenti. Verranno incrementati i servizi di controllo sull’igiene urbana, controllo delle periferie, verifiche sull’abusivismo commerciale e garantiti i servizi di assistenza all’entrata e uscita dalle scuole. 

 

 

SVILUPPO URBANISTICO, LAVORI PUBBLICI E RIQUALIFICAZIONE AREE URBANE, FRAZIONI e QUARTIERI

 

PUC 
Il Piano Urbanistico Comunale, un tempo denominato Piano Regolatore, già dai primi anni di vigenza (2009) ha rivelato ambiguità interpretative e meccanismi farraginosi, tali da comportare una vera e propria paralisi dell’attività edilizia (non solo di nuova costruzione, ma anche sull’esistente), ed un aumento esponenziale dei contenziosi amministrativi.

L’Amministrazione è dunque intervenuta con urgenza, mantenendo l’impegno preso già nei primi giorni del mandato, con l’obiettivo di facilitare e rilanciare l’attività edilizia, seppur nei limiti di edificabilità imposti dalla Regione e non modificabili in questa sede.

Oltre alla riscrittura integrale dell’NTA, finalizzata a migliorare la comprensibilità e la coerenza del testo, tale opera di snellimento e semplificazione ha agevolato il lavoro dei professionisti del settore e ha stimolato gli investimenti immobiliari, pur rimanendo invariato il carico urbanistico complessivo già previsto dal PUC.

Ora procediamo con la revisione generale dello strumento urbanistico comunale con: 

·         Modifica del meccanismo dell’indice perequato, con attenzione alle reali esigenze del territorio agricolo ridefinendone le potenzialità edificatorie, semplificando le procedure autorizzative e garantendo la realizzazione di manufatti leggeri ad uso ricovero attrezzi/deposito;

·         Elaborazione di un piano particolareggiato per il centro storico con prescrizioni sui materiali, colori ed indicazioni paesaggistiche; 

·         Studio paesaggistico, urbanistico ed architettonico delle frazioni ed elaborazione di piani di sviluppo e recupero dei borghi volte ad individuare le potenzialità edificatorie per conservarne le caratteristiche tipiche;

·         Creazione di possibilità normative e procedure per lo sviluppo dell’edilizia circolare, con attenzione ai materiale utilizzati e al riuso degli scarti.

PUD
Per agevolare il lavoro agli operatori del settore balneare che porta un virtuoso indotto nella nostra città e sviluppare questo tipo di turismo procediamo con:

·         Revisione e completamento del Programma Urbanistico Demaniale, che disciplina l’uso delle aree litoranee, al fine di sfruttare appieno le spiagge a fini turistici;

·         Ridefinizione delle linee di sviluppo del nostro litorale secondo le indicazioni regionali, al fine di ottimizzare le possibilità di intervento sulle spiagge derivanti dalla proroga delle concessioni demaniali marittime.

EDILIZIA SOCIALE 

In tema di residenza pubblica abbiamo previsto:

·         Studio e predisposizione piano “per l’edilizia residenziale sociale” al fine di realizzare nuove abitazioni per soddisfare le esigenze abitative di giovani e meno abbienti;

·         Manutenzione straordinaria degli alloggi – case parcheggio di via Lamboglia;

·         Pulizia e recupero delle aree verdi limitrofe al complesso residenziale denominato “Frati Maristi”.

REGOLAMENTO DEHORS

Al fine di caratterizzare le zone della città e migliorare il decoro urbano si prevede:

·         Elaborazione di standard di qualità sui quale basarsi per uniformare le aree esterne degli esercizi commerciali pubblici per migliorare l’aspetto della città, tenendo conto delle problematiche ambientali (salsedine etc) 

 

INTERVENTI CENTRO CITTÀ

Il centro urbano sarà oggetto di numerosi interventi di riqualificazione, finalizzati a migliorare la sua fruibilità e l’immagine turistica e commerciale del quartiere ottocentesco.

In particolare si prevede: 

·         pedonalizzazione del secondo tratto di via Hanbury e riqualificazione di piazza XX Settembre: ampliamento e rifacimento dei marciapiedi, pavimentazione della carreggiata e piazza  con materiale di pregio,  ampliamento delle aiuole esistenti e messa a dimora di nuove piantumazioni; regolamentazione nuova viabilità;

·         pedonalizzazione dell’ultimo tratto di via colonnello Aprosio, dal Teatro comunale a via Repubblica;

·         rifacimento marciapiedi centro cittadino(via Repubblica – via Aprosio – via Ruffini)

·         rifacimento manto stradale di Piazza della Stazione e inserimento nuove alberature e ampliamento aiuole;

·         riqualificazione del Mercato coperto utilizzo dei locali dell’ex Liceo Scientifico per uffici pubblici (comunali, ASL, associazioni); ristrutturazione dei servizi igienici e creazione di nuovi locali per agenti annonari.

INTERVENTI FRAZIONI E QUARTIERI 

La vita migliora se chi abita in un luogo lo osserva, lo cura e partecipa insieme agli altri a farlo vivere. Per questo motivo riteniamo che i Comitati di quartiere siano una ricchezza per la Città perché sono in grado di ricreare e far vivere la discussione sul bene comune, di raccogliere e formulare proposte e di porsi come intermediari tra l’Amministrazione e i singoli cittadini. 

In questi anni abbiamo monitorato il territorio ed ascoltato le persone (facendo interventi puntuali anche a seguito delle richieste e delle urgenze rappresentate da chi in quella parte di Città ci vive) ed è stata stilata la seguente lista ragionata di opere su cui concentrare l’attività nel futuro:

·         BEVERA: realizzazione di un parco giochi, verde e attrezzato, e di un campetto sportivo polifunzionale nell’area davanti alla Chiesa; creazione di una rotonda stradalesormontabile all’incrocio della Chiesa e realizzazione di parcheggi a spina di pesce nel tratto da prima dell’incrocio per Calvo fino all’entrata dell’area Docks; ripristino asfalto nel primo tratto di via alla Stazione e realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati e realizzazione marciapiede nei tratti mancanti di via Maneira; intervento di restauro delle vie del centro storico con ripristino zone ammalorate e nuovi punti luce; attento monitoraggio del rispetto dei tempi di consegna del ponte già dilatati oltre misura (termine lavori entro il 2019); approfondito studio sulla realizzazione di una strada alternativa verso Calvo, lungo la sponda del Torrente Bevera al fine di alleggerire il traffico veicolare nella zona residenziale; 

·         CALVO: realizzazione di un parcheggio di 23 posti (procedura espropriativa in corso) in prossimità del Centro Storico, prima dell’incrocio con la strada per San Pancrazio; realizzazione dei lotti rimanenti di ampliamento della strada Bevera-Torri; intervento di messa in sicurezza con protezione a valle mediante guard-rail nei tratti pericolosi di via Lorenzi (già via Bosco dei Bormanni); realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati;

·         TORRI: realizzazione di un parcheggio in area compresa tra l’abitato di Torri e Torri Superiore; ripristino del fondo del parcheggio pubblico già esistente; rispristino e asfaltatura della strada di Torri Superiore; nuova area giochi bimbi approfondendo la fattibilità su area demaniale o ricavando gli spazi su aree private.

·         SAN PANCRAZIO  SERRO: intervento di messa in sicurezza della parte restante del manto stradale, non  oggetto degli attuali interventi, e protezione a valle con posa di guard-rail nei tratti pericolosi;

·         LATTE: realizzazione (progetto già approvato, inizio lavori prima dell’estate 2019) di parcheggio pubblico per 10 posti auto davanti alla farmacia; progetto e realizzazione di un parcheggio pubblico per almeno 50 posti in prossimità del centro storico; demolizione della vecchia scuola media in via del Ricovero e realizzazione di una nuova sede per la scuola dell’infanzia; riqualificazione dell’area sottostante all’ex edicola; Case Zanin: ampliamento dell’area parcheggio e della zona di manovra; Carletti: sostituzione ringhiera ponte;

·         GRIMALDI – MORTOLA: le due frazioni godranno dei benefici del progetto Grimaldi Garden nell’ex cava – che prevede la riqualificazione ambientale e la messa in sicurezza delle aree dal pericolo incendi, la creazione di nuovi sottoservizi ad uso dell’abitato esistente, il recupero di tutti i sentieri pedonali e la creazione di servizi per i Giardini Hanbury; realizzazione di un nuovo parcheggio pubblico a confine con il centro di Mortola in ampliamento dell’area già utilizzata di fatto come area di sosta; allargamento del tratto iniziale di via Ciabauda con posizionamento di nuovi punti luce; realizzazione di un parcheggio a Grimaldi superiore, grazie agli oneri degli interventi; consolidamento e recupero architettonico/ambientale del belvedere antistante la Chiesa di Grimaldi Superiore; installazione di nuovi punti luce fotovoltaici; recupero e ripristino del sentiero pedonale tra Grimaldi e Mortola Superiore; Case Canun: allacciamento alla condotta fognaria

·         Porra: con l’insediamento della nuova dirigenza ANAS Liguria abbiamo avviato un dialogo volto alla messa in sicurezza, al monitoraggio (autovelox) e ampliamento della carreggiata; realizzazione di accogliente pensilina bus; studio e progettazione di una nuova viabilità in via Veziano (completamento anello di collegamento con la statale);

·         Verrandi: rifacimento manto stradaledella strada comunale e completamento del guarda rail nei punti mancanti e installazione di punti luce foltovoltaici;

·         Sealza: realizzazione di guard-rail in tratti pericolosi; ripristino dei muri di contenimento; rifacimento manto stradale compresa il tratto da frazione a cimitero;

·         Nervia/confine Camporosso: realizzazione di un parcheggio sulla sponda destra del fiume Nervia all’altezza di via Isnardi; spostamento della fermata del bus per la vallata; realizzazione di una nuova area verde;

·         Roverino – Gianchette: realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati (dal cimitero e dalla Chiesa delle Gianchette); potenziamento del verde pubblico e dell’illuminazione pubblica; avvio realizzazione marciapiede lato fiume; ampliamento delle odierne aree parcheggio; 

·         San Lorenzo: asfaltatura strada; realizzazione posti auto; nuovi punti lucefotovoltaici;

·         Gallardi – Magliocca: allargamento tratti strada Sant’Anna per realizzazione aree di manovra; nuovi punti luce fotovoltaici; canalizzazione delle acque piovane; 

 

·         Trucco: dare compiutezza alle previsioni di PUC con la realizzazione di una bretella alternativa all’attuale strada che lambisce il centro urbano; come per Porra, sempre con Anas abbiamo avviato un dialogo volto all’installazione di autovelox lungo il rettilineo all’altezza del centro abitato; marciapiede per la messa in sicurezza dei pedoni; ambulatorio medico;

·         Ville  Calandri: posa di guard-rail di protezione a valle nei tratti pericolosi della strada di collegamento; istituzione di un servizio di trasporto pubblico; installazione punti luce fotovoltaici;

·         Villatella: realizzazione opere di allacciamento rete fognaria; installazione punti luce fotovoltaici; riqualificazione area antistante la chiesa.

CIMITERI

Importanti interventi di recupero su tutti i luoghi cimiteriali del Comune.

 

PASSERELLA SQUARCIFICHI

Elaborazione progetto di riqualificazione ed adeguamento con successiva ricerca fondi e/o contributi per realizzazione nuova passerella ciclopedonale sul Roja.

 

EDILIZIA SCOLASTICA

·         Realizzazione del nuovo edificio scolastico (Mons. Barabino), sicuro e confortevole, del Centro storico in zona Funtanin attraverso l’utilizzo di fondi (4.5mln€) provenienti dal Ministero, già riconosciuti nell’aprile 2019 grazie all’ottimo risultato conseguito dalla partecipazione al bando nel giugno 2018. 

·         Realizzazione dell’adeguamento sismico sulla scuola Biancheri attraverso il progetto sviluppato nel 2018 e approfondito e tramesso nel 2019 alla Regione Liguria per l’inserimento nella graduatoria dei progetti finanziabili.

·         Sostituzione degli infissi dell’edificio scolastico che ospita le scuole medie di Roverino.

·         Riqualificazione del piano semi-interrato della scuola di via Veneto.

·         Sostituzione degli infissi e rifacimento dell’involucro esterno dell’edificio scolastico di Nervia.

·         Adeguamento dell’impianto fognario della scuola dell’infanzia di Bevera.

·         Sostituzione degli infissi della scuolaelementare di via Roma.

·         Demolizione vecchia scuola media erealizzazione di una nuova sede per la scuola dellinfanzia.

·         Riqualificazione dell’area ricreativadella scuola elementare di Torri.

VIABILITÀ, PARCHEGGI, MOBILITÀ SOSTENIBILE e TRASPORTI 

 

VIABILITÀ
La necessità di realizzare un percorso di attraversamento della città alternativo alla via Aurelia (mai risolto dalle amministrazioni precedenti) diventa ora più urgente, nel momento in cui la città si appresta a vivere un ulteriore moto di sviluppo. La realizzazione di un’Aurelia bis rappresenta la soluzione ottimale e auspicata e trattandosi di progettazione ed esecuzione regionale e statale ci sarà il massimo impegno per far riavviare la pratica ed ottenere finanziamenti (stralciati dall’attuale governo giallo verde dall’elenco delle grandi opere).

Oggi con la dismissione delle aree ferroviarie adiacenti a corso Genova si apre una concreta opportunità che consente di pianificare un’opera che alleggerirà l’entrata cittadina attraverso una via di scorrimento per il traffico in entrata, con innesto in prossimità dell’anfiteatro a Nervia e collegamento con il sovrappasso di San Secondo. Questo progetto prevede un investimento relativamente modesto e quindi realizzabile con i fondi del Comune.

PARCHEGGI

Dopo la creazione di 50 posti accanto al parco del Corsaro Nero, 30 posti adiacenti alla scuola di Nervia, 100 posti circa nell’area dell’ex Taverna, 20stalli circa nelle adiacenze della scuola di Roverino, nel prossimo quinquennio vogliamo creare 360 posti circa nella struttura multipiano dietro la stazione ferroviaria; 400 posti nell’area ferroviaria a monte di corso Genova; 400 stalli al porto; 46 stalli sopra l’RT in corso Francia; 160 posti in zona Lago, esterno mura medievali, corso Francia; circa 80 posti per la struttura a due piani dell’ex conceria Lorenzi; 94 posti auto e 50 posti moto in via Tacito, parcheggio a Calvo (più di 1500 circa totali).

La nostra volontà è quella di riappropriarci di piazza della Libertà e parte di piazza Marconi alla Marina come luoghi di socialità, di restituire una piazza centrale e viva ai nostri concittadini. Dunque potenzieremo nuovi spazi parcheggio sostitutivi sia attraverso interventi privati che pubblici.

Inoltre vogliamo promuovere abbonamenti per i parcheggi.

Nel dettaglio: 

·         La struttura multipiano dietro la stazione: realizzazione di infrastruttura – in project financing ovvero con contributi finalizzati – sull’area FS a nord della stazione (sottostante San Secondo) pluripiano ad uso parcheggio e sulla sommità un’area di scorrimento o la creazione di una piazza belvedere

·         Realizzazione di parcheggi a raso sulle aree FFSS previste in cessione sulla massicciata ferroviaria con studio e creazione di nuova viabilità al fine di garantire l’accesso e l’uscita carraia e pedonale in sicurezza

·         Realizzazione – tramite intervento privato – di parcheggi pubblici in Corso Francia (prossimità zona Lago, esterno mura medievali) idonei a soddisfare le esigenze del Centro storico – collegati con idonei percorsi pedonale e/o meccanico al Centro storico

·         Creazione di parcheggi di scambio in aree di cornice con predisposizione di mezzi elettrici per raggiungere il centro e contestuale realizzazione di un parco di rifornimento per mezzi elettrici

·         Realizzazione, ad iniziativa privata, di parcheggio pubblico a rotazione – a gestione privata –  in Via Tacito di 78 posti auto (oltre a 16 posti auto pubblici liberi e 50 posti moto liberi)

·         Realizzazione – tramite intervento privato – di parcheggi pubblici in zona ex Conceria Lorenzi.

PERCORSI CICLOPEDONALI

Dopo aver realizzato la Ciclovia e la passerella Pelagos, recuperando i finanziamenti a rischio revoca perché non utilizzati dalla precedente amministrazione, abbiamo voluto dare continuità ai percorsi ciclabili. Con il progetto europeo transfrontaliero Edumob sono stati programmati e finanziati due nuovi tratti di cui uno appaltato, per la prosecuzione del percorso ciclabile sul lungomare cittadino in direzione Francia sino al dispensario; nel progetto del Waterfront negli oneri a carico di privati si è prevista la realizzazione del tratto mancante dal dispensario sino al Forte dell’Annunziata; con il Grimaldi Garden è stata richiesta la realizzazione della pista ciclopedonale nell’area interessata dal progetto. Inoltre nel corso di questi anni abbiamo collaborato con la Regione per la programmazione della ciclabile Tirrenica sino al confine di Stato al fine di rendere la nostra città interamente percorribile che sarà un obiettivo del prossimo mandato.

 

MOBILITÀ SOSTENIBILE 

Oltre alla prosecuzione della pista ciclabile lungo il tessuto cittadino di cui si è già detto sopra:

·         continueremo il progetto, avviato nel 2017, “Vado in Centro” (abbonamento BUS urbano gratuito per gli over 65);

·         potenzieremo l’iniziativa “Vado in Bici” (l’erogazione di contributi economici all’acquisto di biciclette elettriche);

·         installeremo colonnine per la ricarica di mezzi elettrici;

·         acquisteremo mezzi comunali elettrici 

 

ELIPORTO

La nostra città ha la necessità di garantirsi un accesso rapido alle strutture sanitarie in caso di emergenza: per tale motivo prevediamo un eliporto sia per la gestione delle emergenze, sia – ove lo spazio individuato sia congeniale – quale servizio privato. 

TRASPORTI
Vogliamo incrementare la frequenza del trasporto pubblico locale e urbano ed estendere i passaggi alle aree frazionali.

Intendiamo istituire un servizio di “navebus”,trasporto marittimo che colleghi la nostra città dal porto a Mentone e Monaco per facilitare gli spostamenti sia a fini lavoratici che turistici.

 

 

AMBIENTE e QUALITÀ DELLA VITA

PAESAGGIO

Prioritario è tutelare l’ambiente attraverso proposte concrete. 

·         Recuperemo la sentieristica di costa (in connessione/continuazione con la proposta già formulata con il progetto Grimaldi Garden) e di entroterra;

·         Elaboreremo insieme a associazioni e privati percorsi di sosta, cammino, esperienza, consumo prodotti km 0: proposte turistiche alternative e integrative rispetto al turismo balneare, che consentano il mantenimento del paesaggio e la sua fruizione sostenibile con ricaduta reddituale sul territorio;

·         Potenzieremo la campagna informativa sulla possibilità – già ammessa dal PUC – di ottenere il riconoscimento di credito edilizio in caso di demolizione di serre dismesse, per ripristinare il territorio agricolo originale;

·         Sosterremo le aziende agricole interessate alla progettazione di iniziative di Agricoltura sociale;

·         Continuazione del percorso conoscitivo, già avviato, sulle colture e specie arboricole tipiche del territorio al fine di individuare colture di nicchia, favorirne il recupero e la coltivazione e con esse il mantenimento ed il recupero del paesaggio caratterizzante del Ponente Ligure. Il tutto con il contributo ed il sostegno scientifico dell’Università di Genova (Giardini Botanici Hanbury) e, soprattutto, dei molti conoscitori ed amici che hanno approfondito – sotto diversi aspetti – le caratteristiche delle coltivazioni agricole tipiche e/o storiche;

·         La tutela del paesaggio passa anche attraverso la salvaguardia dell’acqua. Realizzeremo infrastrutture di raccolta delle acque per tutelare i ritani e i compluvi per evitare fenomeni di tracimazione incontrollata ed erosione;

·         Poseremo pannelli descrittivi sulle culture e prodotti tipici sopra i banchi del mercato coperto per diffondere la conoscenza del paesaggio ligure. 

FIUME ROJA

Nell’ambito del già avviato progetto transfrontaliero per la tutela e gestione del Fiume Roja e dei suoi affluenti, ci occuperemo di eliminare il materiale trasportato dalle acque con azioni di pulizia in loco e lungo il Fiume, per preservare le falde acquifere.

Approfondiremo lo studio del microclima della valle del Roja ai fini di individuare effetti del cambiamento climatico sul territorio e stabilire attività di prevenzione e contenimento.
Si intende organizzare una giornata di pulizia annuale delle pile della passerella dagli arbusti che vengono portati dal fiume.

VERDE PUBBLICO

L’aggressione del punteruolo rosso, così come dimostrano le esperienze anche di altre realtà, ha decimato il patrimonio palmicolo del comprensorio, costringendo all’abbattimento delle palme malate. Molti sono stati gli sforzi per evitare il taglio, fanno fede i numerosi convegni organizzati sul tema per comprendere se fosse possibile trattare gli esemplari: purtroppo la mancata garanzia di efficacia dei trattamenti e l’impossibilità di utilizzare determinati principi attivi in Italia hanno portato al taglio di molti esemplarti che purtuttavia abbiamo già sostituito in larga parte con un notevole dispendio di risorse economiche. Oltre alle palme, questa amministrazione ha ereditato una situazione critica riferita allo stato di salute dei pini, e ha dovuto, per motivi di sicurezza pubblica, abbattere le piante pericolanti; anche in questo caso si è provveduto alla loro sostituzione. Siamo consapevoli che il verde pubblico dovrà essere al centro dell’attenzione futura con una puntuale programmazione e consistente impegno economico. 

Nel dettaglio:

·         finita la piantumazione delle nuove specie arboree e dei fiori nei giardini pubblici procederemo al ripristino delle aiuole e dei viali, intervenendo nella totalità dello spazio del parco Tommaso Reggio;

·         creeremo nuove aiuole pubbliche in corso Francia, zona Nervia, in via Trossarelli, piazza Libertà e zona Gianchette;

·         ripristineremo la fontana di Largo Torino abbellendola con essenze floreali come rose;

·         posizioneremo piccole aiuole, palmizi e piante di basso fusto nella zona del Capo nel centro storico;

·         continueremo lo studio dei trattamenti endoterapici per la prevenzione di malattie delle piante ed effettueremo sperimentazioni;

·         effettueremo il censimento del verde, aggiornamento del registro delle piantumazioni;

PROGETTO PLASTIC FREE – MERCATINO DEL RIUSO

·         Disincentiveremo l’uso dei contenitori alimentari in plastica nelle mense scolastichee nei distributori automatici negli ufficicomunali; 

·         Aumenteremo i distributori di acquaall’interno del tessuto cittadino per incentivare il riuso della plastica e diminuirne il consumo;

·         Daremo agevolazioni agli esercizi commerciali che propongono l’acquisto di prodotti sfusi;

·         Incentiveremo il meccanismo del reso sulle bottiglie di vetro;

·         Con l’avvio del nuovo appalto del servizio di igiene urbana – finalizzato a diminuire la produzione di rifiuto ed incentivare la differenziazione per il riciclo – il Comune intende incentivare la re-immissione dei beni usati nel circuito economico attraverso il loro riutilizzo contrastando la cultura dell’usa e getta con la creazione di un mercato del riuso.

RACCOLTA DIFFERENZIATA

·         In ottemperanza al progetto del nuovo appalto dei servizi di igiene urbana, sviluppato unitamente agli altri 17 Comuni del comprensorio, è prevista una massiccia campagna di informazione e sensibilizzazione per il rispetto dell’ambiente, per la riduzione della produzione dei rifiuti e per la corretta realizzazione della raccolta differenziata;

·         È previsto il posizionamento di isole ecologiche in prossimità del centro storico e a Latte, mentre nel resto della città si terrà il servizio di raccolta porta a porta, uniformemente agli altri comuni costieri. I conferimenti saranno tracciabili per conseguire la tariffazione puntuale, ossia pagare per quanto prodotto. Il progetto prevede inoltre il potenziamento delle ore e delle aree di spazzamento per meglio rispondere alle necessità di tutte le frazioni.

ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

Abbiamo previsto l’implementazione di punti luce pubblici alimentati ad energia solare e la conversione degli impianti degli edifici pubblici (Comune, Scuole…) da alimentazione tradizionale ad energie rinnovabili (pannelli fotovoltaici) con risparmio economico

 

 

TURISMO, MANIFESTAZIONI,SPORT E CULTURA

TURISMO
Intendiamo promuovere la nostra città attraverso:

·         la continuazione del lavoro comprensoriale con Inriviera e Riviera dei Fiori;

·         con gli accordi stipulati con l’ATL di Cuneo;

·         con una sinergia sempre maggiore con il porto Cala del Forte;

·         con una collaborazione sempre più stretta con i Giardini Hanbury e i poli museali, che ci hanno portato già ad ottenere l’importante risultato della gratuità domenicale ai giardini per i residenti;

·         semplificando l’accesso ai siti d’interesse cittadini con una bigliettazione unica;

·         puntando sull’enogastronomia, con la predisposizione di eventi che attraggano turisti con un connubio vincente tra bellezze del paesaggio ventimigliese e gli ottimi prodotti locali con l’ausilio dei nostri esercenti (esempio vincente: una Marina di Sapori);

·         il rilancio e la valorizzazione del patrimonio storico-culturale-ambientale ventimigliese con interventi mirati come l’introduzione di tecnologie interattive che coinvolgano maggiormente turisti e visitatori nella scoperta dei siti;

·         la valorizzazione della rete dei sentieri intemeli, installando lungo i percorsi disegni, statue o opere artistiche collegate ad una storia mitologica, fiabesca o a leggende ambientate nel nostro territorio;

·         l’adozione di criteri e normative utili per il conseguimento della “bandiera blu“.