Ieri pomeriggio i Carabinieri di Sanremo hanno arrestato un 39enne con l’accusa di minaccia aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcolici, dopo un diverbio scaturito per futili motivi, si è scagliato contro i genitori conviventi brandeggiando un coltello di oltre 30 centimetri, costringendoli a nascondersi in giardino. La scena è stata notata dai vicini di casa e dai passanti che hanno provveduto ad allertare immediatamente il 112 NUE. Poco dopo è giunta sul posto una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sanremo, impegnati nel servizio di pronto intervento. I militari hanno tentato di convincere l’uomo a desistere e consegnare l’arma ma non ricevendo collaborazione, dimostrando coraggio e sangue freddo, con mossa fulminea e nonostante la corporatura robusta dell’aggressore, sono riusciti a disarmarlo ed ammanettarlo. Tradotto in caserma l’arrestato ha trascorso la notte in camera di sicurezza al Comando di Villa Giulia e, giudicato stamani con rito direttissimo, è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.