Il candidato sindaco Scullino continua a girare per la Città di Ventimiglia e a incontrare i cittadini. Oltre alla situazione disastrosa delle strade, la mancanza di una adeguata pulizia e l’insicurezza percepita da parte di molti cittadini nell’ uscire di casa dopo le 21, altro argomento evidenziato insistentemente al candidato sindaco Scullino è l’incuria e il disinteresse nei confronti del verde pubblico.

“Girando per Ventimiglia è purtroppo troppo facile notare lo scempio che è stato fatto nel tagliare a dismisura e senza un’adeguata attività preventiva alberi di alto fusto. Purtroppo la causa non è solo quella di non essere stati capaci a limitare i danni del punteruolo rosso alle nostre storiche palme ma anche l’irresponsabile scelta di avallare troppo facilmente la teoria del meglio tagliare piuttosto che curare o mettere in sicurezza un albero ultradecennale.

Il tutto aggravato inspiegabilmente da un’assenza totale di programmazione nel sostituire tempestivamente e adeguatamente gli alberi tagliati. Sono stati distrutti gli ambienti ove siamo cresciuti giocando, è stata distrutta la parte bella e sana di Ventimiglia. 

Qualcuno ha definito l’amministrazione uscente i taglia legna, è incredibile il devasto creato e il senso di tristezza e abbandono percepito in luoghi storici come i giardini pubblici e la pineta di via Veneto, sul lungomare Girolamo Rossi, alla marina San Giuseppe e in tanti altri punti della città. Assolutamente inadeguato l’intervento di ripiantumazione effettuato in altri punti della città, con alberelli fuori contesto e non sostitutivi di quelli precedentemente tagliati, ad esempio in via Gramsci. 

La cura dell’ambiente, del verde, è vita, oltreché bellezza e tutela dell’ecosistema.

Sarebbe per me troppo facile – continua Scullino – ricordare tutti gli alberi salvati e le nuove piantumazioni effettuate durante il periodo della mia amministrazione, intere vie con nuovi alberi ad alto fusto, come Corso Genova, Piazza XX Settembre, via Giovanni XXIII, via Veneto, Centro storico e molte altre, questi sono fatti non parole. 

Il mio impegno sarà quello di piantare subito il doppio degli alberi tagliati dall’amministrazione uscente”.

Il comitato Scullino sindaco