L’indagine che ha portato all’arresto di Anna Rita Zappulla, 62 anni, preside dell’Ipsia di Imperia, delle Superiori al Colombo e del istituto comprensale Centro Levante, è partita in uno degli incontri del ciclo “La cultura della legalità”. All’Ipsia qualcuno ha parlato tra i denti spiegando ai Carabinieri una situazione anomala. La preside aveva preso possesso della macchina dell’Ipsia, una Toyota Corolla usata per le lezioni pratiche agli studenti. Con il Gps si è scoperto che con la Corolla la preside faceva viaggi di piacere fuori regione e in Costa Azzurra. La Zappulla, in carcere a Pontedecimo, se giudicata colpevole, rischia il licenziamento o un ridimensionamento nel ruolo, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.