In pochi mesi avrebbero speso oltre 5 mila euro in banconote false, tra cene, consumazioni al bar e in spiaggia, di capi di abbigliamento e cellulari, che servivano per gestire lo spaccio di droga. È uno dei retroscena dell’indagine della Finanza di Imperia che ha portato in carcere Samantha Carabalone, 34 anni, Marco Merlini, 39 anni, e Pasquale Vennera, 49 anni, tutti di Riva Ligure, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.