Un uomo trentenne è indagato dalla Polizia per atti sessuali con minore avendo consumato un rapporto consenziente con una ragazzina appena 13enne. Secondo quanto scritto da “Il Secolo XIX-La Stampa” i due abitano nel comprensorio di Ventimiglia e appartengono ad una società sportiva locale. La vicenda che si è sviluppata con il tempo avrebbe portato i due a consumare un rapporto durante una trasferta. La cosa sarebbe stata notata da un dirigente che, però non ha sporto denuncia, e risulta indagato. Dopo qualche tempo la ragazza ha però confessato alla madre il rapporto con il trentenne: da qui la denuncia della donna. Quando i poliziotti si sono presentati a casa, l’uomo ha dichiarato di essersi innamorato della ragazzina che da parte sua ha ammesso di essere stata consenziente. La denuncia scatta lo stesso per via dell’età (13 anni) della ragazza, non per violenza sessuale ma per atti sessuali con minore.