Ventimiglia si appresta a rinnovare il Consiglio Comunale il prossimo 26 Maggio ne abbiamo approfittato per fare un bilancio dei lavori del parlamentino cittadino con il Presidente uscente Domenico De Leo ( PD). E’ stata anche l’occasione per una breve intervista.

Ma prima ecco alcuni dati sul lavoro dell’assemblea cittadina

Il Consiglio Comunale di Ventimiglia si è insediato a meta del 2014 dopo gli anni bui della commissione prefettizia a seguito dello scioglimento per presunte infiltrazioni mafiose ( poi annullato dal Consiglio di Stato). Ecco la sua composizione:

  • Enrico Ioculano sindaco PD
  • Domenico De Leo Presidente del Consiglio
  • Federica Leuzzi
  • Diego Ferrari
  • Franco Paganelli
  • Vincenzo Vitetta
  • Patrizia Acquista
  • Giuseppina Palumbo
  • Mauro Lazzaretti
  • Eugenia Pastor
  • Alessandro Ghirri della Lista civica Ventimiglia cambia Verso
  • Giovanni Ballestra FAI per Ventimiglia
  • Roberto Nazzari Gruppo Misto
  • Emilio Galardini Forza Italia
  • Daniele Ventura Insieme si cambia
  • Silvia Malivindi Movimento 5 Stelle
  • Carlo Iachino Progetto Ventimiglia

In totale il parlamentino cittadino si è riunito 60 volte ( dati aggiornati al 30 marzo 2019) 8 nel 2014 21 nel 2015 11 nel 2016 10 nel 2017 8 nel 2018 2 nel 2019

Sono state discusse 53 pratiche nel 2014 , 111 nel 2015,75 nel 2016,91 nel 2017,19 nel 2019 ( al 30-03-19)

Di seguito le mozioni e Interrogazioni presentate anno per anno dai singoli consiglieri comunali ( vengono riportati i firmatari )

Nel 2014 sono state presentate:

15 Mozioni
(5 Malivindi — 1 Ballestra, Ventura, Nazzari e Malivindi — 2 Ballestra, Ventura e Nazzari — 6 Malivindi
e lachino -1 lachino — 1 P.D.).

5 Interpellanze
(2 Ballestra — 1 Nazzari — 1 lachino — 1 Malivindi).. 11interrogazioni
(1 Ballestra, Ventura, Nazzari e Malivindi — 1 Ballestra e Ventura — 1 Ballestra, Nazzari e Malivindi — 2
Ballestra e Nazzari — 2 Malivindi — 2 Malivindi e lachino — 1 Ballestra — 1 Ballestra, Ventura e Nazzari).

2 Ordini del giorno
(1 Ballestra — 1 Ballestra e Malivindi).
Nel 2015 sono state presentate:

17 Mozioni
(6 Malivindi — 1 Ghirri — 1 Ballestra, Ventura, Nazzari, Malivindi e lachino — 1 Malivindi e lachino -2 Paganelli — 3 Ballestra — 1 Palumbo — 1 Consiglieri di Maggioranza -1 Consiglieri di Minoranza).

(5 Malivindi — 4 Malivindi e lachino — 1 Nazzari — 1 Ventura). 26interrogazioni
(12 Ballestra — 5 Malivindi — 1 Ventura — 8 Malivindi e lachino). 4Ordine del Giorno (Ballestra — lachino — Consiglieri di Maggioranza — Consigliere di Minoranza).

Nel 2016 sono state presentate:
15 Mozioni . .
(8 Malivindi — 1 Ferrari e Malivindi -. 5 Ballestra
1 ca
4 Interpellanze
(1 Nazzari — 2 Malivindi — 1 lachino).
23 Interrogazioni . . stadi ino — anelli — 3
(12 Ballestra – 1 Ballestra e Nazzari — 2 lachino — 2 Nazzari — 2 Malivindi e lachino
1 Paganel
Malivindi).
Nel 2017 sono state presentate:
10 Mozioni |
{9 Malivindi — 1 Ballestra, Nazzari, Ventura e Malivindi).
2 Interpellanze
(1 Nazzari — 1 Malivindi).
11 Interrogazioni
(8 Malivindi — 2 Malivindi e lachino — 1 lachino).
1 Ordine del Giorno (Nazzari).

Nel 2018 sono state presentate:

6 Mozioni
(2 Malivindi — 2 Ballestra, Ventura e lachino — 1 Ferrari — 1 tutti i Consiglieri).
2 Interpellanze (1 Malivindi e 1 Ventura).
2 Interrogazioni (Malivindi).
1 Question time (Nazzari).
Nel 2019 sono state presentate:
2 Mozioni (Malivindi)

e dunque stata senza dubbio l’esponente del Movimento Cinque Stelle Cons. Silvia Malivindi la più attiva almeno numericamente parlando , non abbiamo i dati completi sulle presenze nei consigli comunali in quanto il presidente De Leo ha preferito mantenere la Privacy su questo dato possiamo dire che a parte il consigliere “fantasma” Emilio Gallardini la partecipazione dei consiglieri è stata superiore all’80% delle sedute per tutti o quasi.

Per gli interventi nei singoli consigli comunali non sono disponibili dati. Ricordiamo che manca ancora un consiglio comunale il prossimo 9 Aprile per terminare la legislatura e vi saranno pratiche importanti anche in quell’occasione.

il presidente De Leo sul consiglio Comunale e i suoi lavori

Devo dire che quando ho assunto l’incarico di Presidente del Consiglio Comunale di questa città ero memore della mia esperienza precedente e devo dire che non ci sono stati nei rapporti tra maggioranza e minoranza degli eventi di particolare scontro. Sulla maggioranza in particolare ho apprezzato la coesione del gruppo,che era per la città una novità se guardiamo alle esperienze precedenti. Dall’altra parte vi era una minoranza composta da consiglieri sicuramente motivati e anche con una certa esperienza politica vi sono stati ovviamente dei momenti di discussione tra le due parti ma non si è mai perso il rispetto reciproco.

( un intervista più estesa verrà pubblicata in altro articolo )