A Nirasca, frazione di Pieve di Teco, avrebbe piazzato tre tagliole nei boschi, forse per catturare delle volpi. Ma ha, invece, ferito il cane dei proprietari di un’attività in zona: rimasto intrappolato, è stato liberato dai vigili del fuoco. Per attirare le prede, D. O., 30enne residente nella località in cui ha sistemato le tagliole, ha usato la carcassa di un capriolo, ucciso in precedenza. L’uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali, uso di strumenti vietati per cacciare, esercizio della caccia al di fuori del periodo consentito ed uccisione del capriolo, come scrivono Arnaldi e Isaia su “Il Secolo XIX”.