Per la Cgil in Liguria nel 2017 il 23% della popolazione, 358 mila persone, rientrava nella fascia a rischio povertà o esclusione sociale. Dato in calo da 4 anni e al di sotto della media nazionale (28,9%), ma secondo cui Genova è ultima nel Nord Ovest, dove la media è al 20,7%. Una famiglia su 10 (il 9,7%) è in bassa intensità lavorativa, cioè pochi componenti occupati o con orario di lavoro che non consente un reddito sufficiente.