Otto anni di carcere a testa per i due passeurs afghani che abusarono di due migranti nigeriane in un tunnel della ferrovia, a Peglia di Ventimiglia. Il tribunale di Imperia ha condannato Muhammad Azarbuz, 24 anni, in carcere da fine 2017, e Musa Khan Sharai, 21 anni, latitante. Le due migranti, di 24 e 25 anni, conobbero gli afghani alla stazione di Ventimiglia. Per essere accompagnate in Francia, le donne pattuirono un prezzo di 100 euro a testa, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.