Ha avuto un ottimo riscontro di pubblico e riuscita artistica l’incontro culturale tenuto domenica scorsa, nell’ambito della rassegna “Venticinque note” promossa dal Club Tenco, dedicato al ricordo del Maestro Nicodemo “Demo” Bruzzone. L’etichetta sanremese ha realizzato, in occasione del ventennale della dipartita del musicista matuziano, un CD antologico intitolato “Musica di carattere”, che presso la sede del Tenco è stato ora presentato con la partecipazione di musicisti e critici. Calorosi applausi per gli interpreti di alcuni brani, in particolare il trio di professori dell’Orchestra sinfonica (Luca Marzolla al violino, Mariano Dapor al violoncello, Simone de Franceschi al flauto) e lo “Swiss-Italian Duet” composto da Freddy Colt al mandolino e Lorenzo Herrnhut alla chitarra. Molto apprezzati anche gli interventi dei critici Marco Innocenti e Riccardo Sasso. Nel corso dello spettacolo, oltre a raccontare la figura artistica ed umana di Bruzzone si è ascoltato anche qualche estratto dal disco, in particolare un’interpretazione di Stefano Bollani, mentre il curatore Freddy Colt ha mostrato un biglietto con i complimenti per il progetto inviato nientemeno che da Paolo Conte. Insieme al CD sono state presentate anche alcune pubblicazioni di spartiti dell’Autore, altro veicolo per una maggiore conoscenza e diffusione dell’arte di Demo Bruzzone.