Gli operatori della Squadra Volante del Commissariato di Sanremo, hanno arrestato G.B., un giovane di origine siciliana che dopo aver minacciato l’ex compagna ha usato violenza contro un poliziotto intento a raccogliere la denuncia della donna nei suoi confronti. Il ventiseienne, in preda ad una scenata di gelosia, sabato pomeriggio si era recato presso un bar del porto dove la sua ex compagna lavora, ed ha iniziato ad inveire contro di lei, minacciandola e portandole via il telefono cellulare in quanto le aveva trovato dei messaggi per lui sospetti. L’uomo ha dato in escandescenze ed è andato via in auto con uno dei figli della donna e il bambino nato dalla loro relazione.
La giovane, spaventata dall’accaduto, si è recata in Commissariato per sporgere querela nei confronti del suo ex fidanzato. Proprio in quel frangente, mentre l’Ufficiale di polizia giudiziaria raccoglieva la denuncia, è giunto l’uomo che ha cercato di aggredire nuovamente la donna.
In evidente stato di ira causato dall’interruzione del suo rapporto con la donna e per niente intimorito dal fatto di trovarsi in Commissariato, l’uomo ha tenuto un atteggiamento aggressivo e molesto ed ha cercato addirittura di interrompere la redazione della denuncia, anche compiendo atti di violenza nei confronti dell’operatore intervenuto a bloccarlo.
Bloccato e ricondotto alla calma, è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, al termine dell’udienza tenutasi oggi in Tribunale di Imperia, lo ha condannato a 6 mesi di reclusione e contestuale scarcerazione.