Insulti razzisti a un calciatore di 14 anni della categoria Giovanissmi durante una partita di calcio a Cairo Montenotte (Savona). L’arbitro, donna, ha sospeso la gara due volte perché un gruppo di ventenni tifosi della Cairese gridava ‘nero di m…’ al portiere di origini sudamericane della squadra del Priamar Savona. “Mio figlio è ferito e amareggiato, è un episodio vergognoso che merita un intervento deciso della Federazione” denuncia la madre. “Quel drappello di 20 ragazzi che continuavano ad insultare prima e scimmiottare insulti a matrice razziale è stata una cosa che mi ha ferito dentro” dice all’Ansa, Luca Fiorio, allenatore del giovane insultato.