Sabato 2 marzo alle 16 secondo appuntamento con “La Stampa al Museo”, serie di incontri organizzati dal Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi” e dall’Associazione “Pro Cultura Ventimiglia”.
Dopo il grande successo ottenuto nel primo incontro dalla giornalista e Assessore Regionale Ilaria Cavo, sarà la professoressa Gabriella Airaldi, che interverrà su Medio Evo nel Ponente e, più specificatamente, su Cristoforo Colombo, di cui è tra i più apprezzati studiosi in campo internazionale.
Nata a Genova, libero docente nel 1970, ha iniziato nello stesso anno il suo insegnamento all’Università di Genova. Professore ordinario dal 1976 al 2010 e successivamente professore a contratto presso la stessa Università, è stata Direttore dell’Istituto di Medievistica, Presidente del Corso di laurea in Storia, Direttore del Centro di ricerca di studi colombiani “Paolo Revelli”, membro del Centro interdipartimentale di studi canadesi e colombiani.
Specialista di storia mediterranea e di storia delle relazioni internazionali e interculturali per l’Età medievale e la prima Età moderna è stata Visiting Professor in Università europee ed extraeuropee e ha compiuto ricerche e missioni all’estero per conto del Consiglio Nazionale delle Ricerche (USA-Yale e Harvard; Canada, Cuba, Argentina, Perù, Spagna, Portogallo; Francia,UK, Germania, Olanda, Grecia, Turchia, Cipro; Israele, Libano, Marocco, Algeria, Tunisia, Bulgaria, Romania, Ucraina, URSS, Cina, Giappone). Nel 2003-2004 ha diretto la missione archeologica in Cina per conto dell’Università di Genova e del Ministero degli Esteri.
Membro della Commissione scientifica della Nuova Raccolta Colombiana e del Comitato Nazionale per le celebrazioni di Cristoforo Colombo, Vicepresidente della Società degli Storici Italiani, Presidente del Premio internazionale “Finale Ligure Storia”, tra il 1997 e il 2002 è stata Assessore della Provincia di Genova alla Cultura e ai rapporti con l’Università e Consigliere di amministrazione della Fondazione Ansaldo e, dal 2008 al 2013, Presidente della Fondazione Regionale per la Cultura e lo Spettacolo della Regione Liguria; è Presidente del Centro di Studi “Paolo Emilio Taviani” sulle relazioni internazionali dal medioevo all’età contemporanea.
Membro di accademie e società scientifiche, è autore di oltre quattrocento pubblicazioni. Tra i suoi libri più recenti: “Dall’Eurasia al Nuovo Mondo. Una storia italiana” (Genova, 2007); Storia della Liguria, I- V (Milano, 2008- 2012); Colombo da Genova al Nuovo Mondo (Roma, 2012); Breve Storia di Genova (Pisa, 2012); Nuevas rutas hacia Oriente (texto general), Historia, National Geographic, 20 (Barcelona, 2013, ediz. Italiana 2014); (con F. Manzitti), Il duca della finanza. I duchi di Galliera tra mecenatismo e solidarietà (Milano, 2013); Cristoforo Colombo. Un uomo tra i due mondi (Napoli, 2014); Andrea Doria ( Roma, 2015); La congiura dei Fieschi .Capodanno di sangue (Roma, 2017). Nel 2004 ha ricevuto il Premio Anthia, nel 2008 il Premio Polis.