Giorgio Tubere, ex direttore dell’Hospice di Sanremo, 63enne originario di Aosta, trasferitosi 32 anni fa a Sanremo, si candiderò per rappresentare la sinistra di Sanremo. “Siamo la sinistra unita e puntiamo al 50% più uno, rivolgendoci anche al 37% che nel 2014 non ha votato”. I tre punti cardine di Tubere sono fasce deboli-servizi a persona, ambiente-cemento e rispetto delle leggi coniugato all’umanità, come scrive Daniela Borghi su “La Stampa”.