La rete di Molino in pieno recupero riporta in auge quella ‘zona Sanremese’ che a inizio stagione era marchio di fabbrica dei matuziani. Dopo la discussa sconfitta di Chieri i biancoazzurri tornano al successo e lo fanno al cospetto di uno Stresa combattivo e propositivo, squadra che dimostra in campo valori che vanno ben al di là la posizione di classifica.
Per l’impegno odierno mister Lupo deve fare i conti con le assenze di Anzaghi e Lo Bosco. Sulla sinistra c’è Montanaro, in attacco gioca Lella supportato da Scalzi e Molino.
Poche le emozioni nei primi 30 minuti di gioco. All’11’ Spinosa prova la conclusione di potenza, ma non in quadra lo specchio della porta. Passano tre minuti e Scalzi impegna Barantini con la sua punizione mancina dal lato corto dell’area di rigore. Palla in angolo.
La Sanremese trova il vantaggio al 31’ con la prima rete in carriera di Montanaro. Punizione scodellata in area da Molino, la difesa dello Stresa respinge e il numero 15 è abile a intercettare e mettere la sfera alle spalle di Barantani.
Ma l’1-0 resiste solo per due giri di orologio. Al 33’ il direttore di gara concede un rigore allo Stresa per l’atterramento di Vanzan in area. Dagli undici metri Papini non sbaglia e riporta la gara in pareggio.
L’ultima occasione degna di nota arriva al 36’ quando Scalzi non impatta bene sul cross di Molino e manda la sfera sul fondo.

Nella ripresa la Sanremese si riversa in avanti alla ricerca del gol vittoria. Al 49’ Rotulo prova a chiudere una combinazione in area con una spettacolare rovesciata, ma la sfera finisce sul fondo.
Al 60’ azione prolungata dei matuziani. Prima ci prova Spinosa con una conclusione potente, respinge Barantani. Dopo pochi secondi è Molino a colpire di testa ma il numero 1 ospite gli nega la gioia del gol con un intervento prodigioso e, infine, Scalzi tenta l’incornata ravvicinata ma la palla finisce tra le braccia dell’estremo difensore ospite.
La Sanremese controlla la manovra, ma non crea limpide occasioni da rete. Serve un’invenzione di Molino in pieno recupero per portare a casa i tre punti. Lella si inventa un assist di tacco per il numero 10 che si gira in area e, con un mancino chirurgico, non lascia scampo a Barantani e fa esplodere di gioia il Comunale.
Con la vittoria odierna la Sanremese consolida il secondo posto in classifica allungando a più 9 sul Savona e a più 10 sulla coppia Casale-Ligorna.

“Nessuna partita è scontata e oggi l’abbiamo visto – ha commentato mister Alessandro Lupo al termine della gara – onore a loro per la prestazione, è la prima partita ‘sporca’ che vinciamo dall’inizio dell’anno anche se non capisco il motivo del nostro atteggiamento iniziale, non abbiamo avuto il ritmo che volevamo e anche il campo ci ha penalizzati. La vittoria è meritata, loro non hanno fatto un tiro in porta, ma la nostra non è stata una grandissima prestazione. Vogliamo fare più punti possibile, oggi abbiamo sofferto ma ce l’abbiamo fatta”.

“Oggi dovevamo vincere e abbiamo vinto, è stata una settimana difficile per noi dopo le ingiustizie subite a Chieri – ha aggiunto il direttore generale Giuseppe Fava – sapevamo che non sarebbe stata facile, abbiamo fatto una partita di orgoglio, lottando fino alla fine e abbiamo trovato il gol della vittoria nel recupero. Un plauso allo Stresa che ha giocato una buona partita, è una società seria con dirigenti seri che meritano di rimanere in Serie D ”.

La prima rete in carriera segnata oggi contro lo Stresa è valsa a Pierluigi Montanaro il premio Agenzia Grandi Vini man of the Match. Il numero 15 biancoazzurro è stato votato uomo partita dai giornalisti della tribuna stampa del Comunale.
“Una grande soddisfazione dopo tanto tempo senza giocare, sono molto contento anche per la squadra che ha trovato la vittoria nei minuti finali – ha dichiarato Montanaro al termine della partita – ho visto la palla che arrivava in area e mi sono fatto trovare al posto giusto nel momento giusto. Dedico questo gol a me stesso, dopo tante partite senza giocare non mi sono buttato giù e ho saputo sfruttare bene questa opportunità”.

LE FORMAZIONI
Sanremese: 1 Manis, 15 Montanaro (17 Ciotoli), 2 Giubilato, 5 Videtta, 23 Fiore, 8 Spinosa, 16 Taddei, 26 Rotulo (24 Sadek), 10 Molino, 27 Scalzi (7 Gagliardi), 9 Lella (6 Castaldo)
A disposizione: 22 Morelli, 4 Bregliano, 18 Carletti, 29 Guida, 30 Acampora
Allenatore: Alessandro Lupo

Stresa: 1 Barantani, 2 Diaw (17 Gallo), 3 Tuveri, 4 Giglio (20 Scienza), 5 Rosato, 6 Agnesina, 7 Vanzan, 8 Battistello, 9 Armato (16 Frascoia), 10 Papini, 11 Scibetta
A disposizione: 12 Pedretti, 13 Feccia, 14 Vecchio, 15 Telesca, 18 Lopergolo, 19 Gitteh
Allenatore: Luca Colombo

Arbitro: Sig. Luca De Angeli (Milano)
Assistenti: 1° Sig. Marco Leonardo Pavona (Sesto San Giovanni); 2° Sig. Matteo Poso (Milano)

Marcatori: 31’ Montanaro, 33’ Papini (R), 45’+2 Molino
Ammoniti: Battistello, Tuveri, Armato, Videtta, Lella
Calci d’angolo: 6-1
Recupero: 2’; 6’
Note: 300 spettatori