“Buon appetito. Fiorellino”: saranno Donatella Bartolomei (Ancona), Cristiana Curri (Roma) e Paola Sartori (Vicenza) a partecipare alla finale del primo contest nazionale di cucina con i fiori.
A Sanremo nella splendida Villa Ormond verrà assegnato il premio “Libereso Guglielmi” all’interno del 1° Festival della cucina con i fiori, che prevede il martedì 5 marzo la finale del contest e una cena di gala “Mangiare i fiori”.
Per la commissione composta da chef, giornalisti e tecnici della ristorazione, professionisti non è stato facile selezionare le finaliste perché il livello delle 41 ricette presentate al concorso è stato molto alto, nonostante il periodo di svolgimento del concorso non abbia favorito una grande disponibilità di fiori eduli. Al termine del lavoro la giuria ha individuato le 3 finaliste e deciso di proporre una particolare menzione per tutte le partecipanti, che avevano colto lo spirito del contest di rendere il fiore assoluto protagonista e non un semplice ornamento del piatto.
Passano alla finale: Donatella Bartolomei (Fabriano provincia di Ancona) “Di fiore in fiore” biscotti alla calendula, chibouste al miele, polline e fiori eduli; Cristiana Curri (Roma) Ravioli con garofani e viole e Paola Sartori (Vicenza) Fettuccine con pane di segale, noci e fiori d’inverno. (In allegato le foto delle tre ricette finaliste).

Per la qualità e originalità della ricetta hanno ottenuto una menzione speciale e una fornitura di fiori eduli le blogger:

  1. Ilaria Bertinellii – Risotto al sedano rapa con maionese di mele e rose
  2. Federica Ilprofumodeldejavu – Risotto con le sarde alla palermitana e fiori di finocchietto
  3. Tamara Cinciripini – mini charlotte con cremoso al cioccolato bianco e nasturzio e viole candite
  4. Maria Rosaria De Luca – Biscotti thumbprints con crema di burro alla violetta
  5. Francesca Fughelli – Carpaccio di salmone ai fiori d’arancio
  6. Federica Ontano – Tagliatelline agli albumi con fiori edibili su crema di curcuma e punte di asparagi
  7. Anna Maria Pellegrino – Canederli di spinacini, ortiche e aglio ursino
  8. Sabrina Pignataroaro – Orecchiette con primule e salsa di riso ai crisantemi
  9. Calogero Rifici- Spaghetti olio, aglio e…nasturzio
  10. Gabriella Rizzo – Cake salato con crema ai pinoli e bocche di leone.

Inoltre la giuria ha individuato Micaela Ferri (Modena) con la ricetta Gnocchi di spinaci e ricotta con pesto ai carciofi e calendula e Francesca Lucisano (Vibo Valentia) con la ricetta Tagliatelle al bergamotto con pesto di violette per partecipare al cooking show che si terrà a Sanremo in occasione della terza edizione della Forza della Natura, la manifestazione dedicata a Libereso Guglielmi.

Proprio per il valore e l’originalità delle ricette presentate, gli organizzatori si riservano di valutare la possibilità di realizzare una pubblicazione con la raccolta delle migliori ricette in modo da favorire l’utilizzo in cucina dei fiori commestibili.

Soggetti promotori del contest
ZEM Edizioni – AIFB – Tre Civette sul comò foodblog – Crea Sanremo – Ravera Bio – Fondazione Villa Ormond di Sanremo – Associazioni Ristoranti della Tavolozza – Gruppo Editoriale Morenews

Curriculum delle finaliste
Donatella Bartolomei (Ancona), marchigiana da generazioni, le mie “misure” sono 2 figli, un marito, un cane e la scuola di cucina Fabrica del gusto. “Vergara” per tradizione, chef pasticcera per passione, amo la natura e la campagna. Sono assistente veterinario, ho una piccola azienda agricola a conduzione familiare nella campagna marchigiana, un apiario, tante galline e due pecore. Da quest’anno membro del consiglio nazionale di Aifb. Ho trasformato il mio sogno in un lavoro aprendo due anni fa in società Fabrica del gusto.

Cristiana Curri (Roma), ha iniziato a scrivere sul blog un po’ per scherzo nel 2012 grazie al suggerimento di un mio amico chef. Appuntava le sue ricette su dei “pizzini” e le infilava in mezzo alle pagine dei libri di cucina, poi è passata a scriverle nel suo blog. Piano, piano ha preso sempre più forma ed ora non si trovano solamente ricette ma anche recensioni di locali, interviste a chef oppure dei racconti su luoghi che ha visitato oppure eventi a cui ha partecipato ed il blog è diventato un interessante diario del mondo eno-gastronomico. È sommelier ed assaggiatore di formaggi ONAF.

Paola Sartori (Vicenza), il suo Prelibata-blog nasce nel 2015 per dare voce e sostenere delle realtà artigianali spesso poco o per nulla digitali. Il blog è il suo angolo dei racconti, quelli che già faceva a tavola durante le cene con gli amici. Si considera un po’ una cantastorie del cibo con l’obiettivo di comunicare il rispetto, la sacralità, la storia e la cultura di ciò che mangiamo e cuciniamo, in disaccordo con l’abitudine di valutare il cibo solo per la confezione, il prezzo, la marca e la velocità di preparazione.