Grande atmosfera oggi al Comunale per il sempre attesissimo derby tra Sanremese e Savona. Davanti a una notevole cornice di pubblico i biancoazzurri cercano il riscatto dopo la deludente sconfitta sul campo della Folgore Caratese.
Mister Lupo deve fare a meno di Taddei (squalificato) a centrocampo, al suo posto c’è Acampora. Per il resto è formazione tipo, con Lo Bosco in attacco supportato da Scalzi e Molino.
Le prime emozioni si concentrano a inizio gara. Già dopo 60 secondi la Sanremese si fa vedere in avanti con Scalzi che serve Lo Bosco, ma il tiro del numero 19 viene respinto dalla difesa ospite.
Al 7’ ci prova Spinosa dalla distanza, ma il suo tentativo finisce alto. Passano tre minuti e Molino tenta su punizione, ma la sfera finisce tra le braccia di Fiory.
Al minuto 11 Manis si fa trovare pronto alla prima occasione del Savona e, con un intervento prodigioso, salva il risultato sul colpo di testa di Lombardi.
Due minuti più tardi grande occasione per Lo Bosco che, da posizione defilata, prova un diagonale che, però, finisce di poco a lato.
La prima frazione si chiude al 41’ con il tentativo di Scalzi che finisce sul fondo.
Ad inizio ripresa mister Lupo deve rinunciare ad Acampora, fermato da un problema muscolare. Al suo posto entra Gagliardi.
Alla prima occasione la Sanremese passa in vantaggio. Dopo solo due minuti di gioco Spinosa firma il vantaggio matuziano con un tocco preciso al termine di un’azione personale. La palla tocca il palo interno e si insacca alla sinistra del portiere. Esplode l’urlo del Comunale.
La Sanremese si dimostra abile a controllare il gioco e, al minuto 61, chiude il match. Servito da Scalzi è Molino a siglare la rete del definitivo 2-0 con un piattone destro che non lascia scampo a Fiory.
Il Savona si fa vedere dalle parti di Manis al 69’ con il tiro di Piacentini. Palla alta.
Passano due minuti e Scalzi tenta la conclusione mancina, ma la sfera viene bloccata a terra dall’estremo difensore savonese.
All’82’ Rotulo si costruisce la grande occasione per il 3-0. Recupera palla anticipando la difesa ma, a tu per tu con il portiere, conclude a lato.
La gara si chiude senza particolari emozioni e, al triplice fischio, può esplodere la gioia del Comunale con la squadra a festeggiare sotto la Gradinata Nord.
Grazie alla vittoria odierna la Sanremese si riporta al secondo posto in solitaria a meno 8 dalla capolista Lecco e a più 2 sul Casale.
“Nel primo tempo è stata una partita equilibrata, non abbiamo rischiato niente, ma sottolineo che abbiamo vinto 2-0 contro una squadra che ha sempre fatto gol ad accezione della partita contro il Casale – ha dichiarato al termine della partita mister Alessandro Lupo – quello che è successo oggi è encomiabile dal punto di vista dell’atteggiamento e della prestazione, giocare bene e vincere in questa fase del campionato non è facile. Ho passato la settimana più difficile dell’anno perché non avevo certezze, venivo da una patita perfetta contro la Lavagnese e un’altra, a Carate, indegna dal punto di vista della prestazione. Oggi era un’incognita. Abbiamo avuto la fortuna di affrontare il Savona che, sul piano emotivo, è la partita più importante dell’anno. Così come la scorsa settimana ho ‘bacchettato’ i ragazzi, oggi faccio loro i complimenti. Grazie ai tifosi, li sento vicini, oggi è la giornata più bella nella mia ancor breve carriera”.
E, infine, una dedica speciale: “La dedico a me stesso, me la dedico tutta. Sono felice e sono contento di quello che ho fatto”.
“Siamo contenti per la vittoria, per la prestazione, siamo felici per i nostri tifosi e a loro dedichiamo la vittoria, ai tifosi veri, quelli che oggi erano allo stadio a incitare la squadra dal primo all’ultimo minuto, non a quelli che stanno a casa a sperare negli insuccessi della Sanremese – ha aggiunto il direttore generale Giuseppe Fava – sono molto contento anche per il mister, si merita questa vittoria. Giocare davanti al nostro pubblico ha inciso, abbiamo visto il Comunale come lo vorremmo vedere tutte le domeniche e questo ha sicuramente inciso sulla prestazione dei ragazzi”.

LE FORMAZIONI
Sanremese: 1 Manis, 3 Anzaghi, 5 Videtta, 2 Giubilato, 23 Fiore, 30 Acampora (7 Gagliardi), 26 Rotulo, 8 Spinosa, 27 Scalzi (24 Sadek), 10 Molino (4 Bregliano), 19 Lo Bosco (9 Lella)
A disposizione: 22 Morelli, 15 Montanaro, 17 Ciotoli, 18 Carletti, 29 Guida
Allenatore: Alessandro Lupo

Savona: 1 Fiory, 2 Vittiglio (20 Piacentini), 3 Grani (19 Aretuso), 4 Venneri, 5 Grandoni (17 Kallon), 6 Garbini (18 Tognoni), 7 Cambiaso, 8 Degl’Innocenti (15 Miele), 9 Bacigalupo, 10 Lombardi, 11 Virdis
A disposizione: 12 Gallo, 13 Federico, 14 Guarco, 16 Torelli
Allenatore: Alessandro Grandoni

Arbitro: Sig. Filippo Giaccaglia (Jesi)
Assistenti: 1° Sig. Lorenzo Giuggioli (Grosseto); 2° Sig. Domenico Castro (Livorno)
Ammoniti: Grandoni, Lo Bosco, Degl’Innocenti, Miele
Calci d’angolo: 4-3
Recupero: 0’; 4’
Note: 850 spettatori

Grazie alla rete segnata nel derby contro il Savona, Daniele Molino ha vinto il premio “Agenzia Grandi Vini Man of the Match”. Il centrocampista biancoazzurro è stato votato migliore in campo dai giornalisti presenti in tribuna stampa.
“Abbiamo amministrato bene il gioco senza rischiare, nel secondo tempo siamo partiti forti perché sapevamo che avremmo potuto fare male e così è stato – ha dichiarato Molino al termine della gara contro il Savona – c’è un grande gruppo come ce ne sono pochi in Serie D. Remiamo tutti dalla stessa parte, danno tutti il massimo, sia chi gioca dal primo minuto sia chi entra dalla panchina. Vincere un derby davanti alla nostra gente ci dà molto morale”.