La Polizia di Savona ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a carico di 7 persone, e di arresti domiciliari a carico di altre 5. Il provvedimento riguarda associazione per delinquere, riciclaggio, ricettazione, falso e truffa, aggravati dal fatto di essere stati commessi con il contributo di un gruppo criminale impegnato in più Stati. L’organizzazione, che aveva sede nel Ponente, in particolare a Bordighera ed Albenga, era composta in gran parte da persone di nazionalità lituana, che trasferivano in Italia auto di lusso (Porsche, Bmw, Lexus) provento di furto in vari Paesi europei. Alle vetture venivano poi dati documenti falsi per nascondere la provenienza e rivenderle a prezzi vantaggiosi.