Un tunisino detenuto in carcere a Sanremo per un mandato di arresto europeo francese per reati legati alla droga, arrivato in Sicilia nel 2016 a bordo di un gommone veloce partito da Tunisi, ha detto alla Dda di Genova: “Parlo per evitare che l’Italia si ritrovi con un esercito di kamikaze”. La Dda di Palermo ha così sgominato una organizzazione criminale che gestiva le traversate verso le coste trapanesi portando sigarette di contrabbando e clandestini anche ricercati. Sono state fermate 15 persone tra Palermo, Trapani, Caltanissetta e Brescia.