A causa dei tagli finanziari la Provincia di Imperia ha ricevuto meno soldi per riscaldamento e gasolio da usare negli Istituti superiori di propria competenza. I caloriferi dovranno restare spenti per le attività extrascolastiche. Non potranno dunque esserci aperture straordinarie, al bando gli open day, azzerati i corsi extra e le assemblee dovranno essere tenute in orari mattutini. In caso di rottura degli impianti centrali potrebbero mancare i soldi per le riparazioni, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.