In Liguria d’ora in poi sarà usato un codice identificativo che attesta qualità e veridicità di strutture ricettive ed appartamenti in affitto a uso turistico. Una sorta di mappatura antifurbetti che rende riconoscibile chi affitta (e fa pubblicità) su portali online. Uno strumento immediato per distinguere i regolari dagli abusivi, faciliterà le operazioni di controllo e una garanzia per gli utenti. Per pubblicità prive di codice identificativo sono previste multe per proprietario e intermediario, come scrive Milena Arnaldi su “Il Secolo XIX”