In seguito allo sciopero dei 500 addetti del comparto Igiene urbana che hanno incrociato le braccia, per tutta la giornata di ieri i cassonetti dei rifiuti sono rimasti stracolmi in tutte le città della provincia di Imperia, con immondizia anche al di fuori. La protesta è legata all’appalto per la raccolta rifiuti in valle Impero e valle Arroscia. Il 24 dicembre ci saranno tre assemblee, un’assemblea provinciale e presidi nei comuni di Ventimiglia, Sanremo e Imperia. Altri due giorni di sciopero sono previsti per metà gennaio 2019, come scrive Andrea Pomati su “La Stampa”.