Stamani si è svolta, nel porto di Sanremo, un’esercitazione antincendio finalizzata a testare procedure di intervento e capacità di risposta dei vari attori coinvolti in situazioni di emergenza in porto. Le attività sono iniziate alle ore 10 con simulazione di un incendio a bordo di un’unità a vela ormeggiata presso il pontile galleggiante in concessione allo Yacht Club Sanremo, con due persone infortunate da soccorrere.
Le operazioni sono state coordinate dalla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo che ha attivato la catena d’allarme prevista dal piano antincendio portuale tramite il NUE 112 ed ha disposto l’immediato impiego in porto di militari della Guardia Costiera, l’uscita in mare della dipendente motovedetta CP864 e di un battello pneumatico dello Yacht Club Sanremo.
In pochi minuti sono giunti sul luogo dell’esercitazione i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sanremo, responsabili della direzione tecnica delle operazioni antincendio, la Polizia Municipale di Sanremo per interdire le aree portuali interessate dalla simulata emergenza ed agevolare il transito dei mezzi di soccorso, e personale medico del Servizio Sanitario Nazionale 118 e della Corce Rossa per l’assistenza sanitaria alle persone ferite (simulate tali).
L’esercitazione si è conclusa evidenziando l’efficienza del coordinamento operativo del personale e dei mezzi intervenuti sia via terra sia in mare, in uno scenario che ha richiesto rapidi tempi di intervento, comunicazioni chiare ed efficaci, sinergia nelle diverse azioni operative di estinzione dell’incendio, messa in sicurezza dell’unità in fiamme, soccorso alle persone infortunate.