Numerose perplessità sulla privatizzazione dell’ospedale “Saint Charles” di Bordighera sono state sollevate da sindaci, cittadini e sindacati, dopo l’affidamento della struttura alla Iclas di Rapallo del Gruppo Villa Maria. Una volta a regime, la gestione durerà 7 anni, prorogabili per altri 5. La Iclas si è aggiudicata l’appalto per  13 milioni 400 mila euro all’anno, con un ribasso d’asta del 10 per cento. Un milione 900 mila euro della spesa totale è destinato al passaggio a Pronto soccorso dell’attuale Punto di prima emergenza. Il bando di gara prevede per il “Saint Charles” la conferma dell’80% dei posti di lavoro, il rimanente 20% sarà distribuito nelle altre strutture sanitarie della provincia, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.