A Ventimiglia gli investigatori dell’ufficio Anticrimine del Commissariato di Polizia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino ecuadoregno residente a Ventimiglia, nel quartiere Gianchette.
Soltanto il 3 dicembre l’uomo, 46 anni, era stato sottoposto agli arresti domiciliari dopo che una pattuglia della Polizia di Stato lo aveva sorpreso ai giardini pubblici e arrestato in flagranza per il reato di evasione dalla detenzione domiciliare; una misura concessa dai Giudici in sostituzione di quella carceraria inflitta per reati commessi alcuni anni fa.
Il provvedimento di sospensione della detenzione domiciliare e di ripristino della carcerazione è stato deciso dal Magistrato di Sorveglianza di Imperia proprio in riferimento alla grave violazione delle prescrizioni scoperta lo scorso lunedì dagli operatori del Reparto Prevenzione crimine aggregati al Commissariato di Polizia della città.