A Sanremo la situazione che si è creata in strada Tre Ponti è più grave di quanto immaginato in un primo tempo. Dopo il crollo della scorsa settimana sono da rifare almeno due muri, se non tre. Oltre alla parte crollata, occorre mettere in sicurezza anche l’ultimissimo muro che sorregge la strada al fondo della passeggiata. Lo storico muraglione crollato tra la libera “Tre Ponti” e il “Buena onda” è da ricostruire per 30 metri. La strada, chiusa da un mese per le riparazioni alla condotta idrica, resta inibita al traffico veicolare ed ai pedoni, come scrive Giorgio Giordano su “Il Secolo XIX”.